Bassa Bs, trio dello spaccio di cocaina finisce in manette

Professionisti, commercianti e operai ogni settimana si facevano consegnare la polvere bianca dove volevano.

(red.) Per loro era un vero e proprio lavoro, con tanto di clienti fissi (ma non solo) da raggiungere ogni settimana. Peccato che la merce consegnata fosse cocaina. Lo hanno scoperto i carabinieri della compagnia di Verolanuova che per un anno hanno seguito i movimenti di tre cittadini marocchini di 31, 39 e 47 anni residenti tra Trenzano e Travagliato, nella bassa Franciacorta, nel bresciano.

Ogni settimana il trio raggiungeva circa trenta clienti per provvedere a consegnare dosi di droga all’indirizzo di commercianti, liberi professionisti e operai residenti a Dello, San Paolo, Borgo San Giacomo e Mairano. C’era chi preferiva farsi portare la polvere bianca a domicilio, altri sul lavoro, oppure al parco e in strada.

I militari hanno calcolato circa 120 dosi di cocaina spacciate ogni mese fino a quando nei giorni precedenti a venerdì 11 settembre è scattato il blitz. Con il Nucleo cinofilo di Orio al Serio sono scattati gli arresti nei confronti dei tre, tutti con precedenti, per i quali il giudice delle indagini preliminari ha convalidato il fermo e disponendo i domiciliari verso il processo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.