Quantcast

Darfo, beccato sempre con la cocaina. Dai domiciliari al carcere

Un 57enne si è visto revocare il beneficio e aprire le porte di Canton Mombello. Droga anche nell'ultimo controllo.

(red.) Più che recidivo nella detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Nelle ore precedenti a giovedì 11 giugno i carabinieri bresciani della stazione di Darfo Boario Terme hanno arrestato un 57enne residente nel paese camuno. L’uomo da circa un anno si trovava agli arresti domiciliari sempre per motivi connessi alla droga.

Alla fine di maggio, mentre tornava a casa con la convivente dopo una visita dal medico autorizzata, per lui e la donna erano scattate le manette da parte del Nucleo operativo e Radiomobile della compagnia di Breno nel momento in cui nella loro auto era stato trovato un etto di cocaina.

L’arresto aveva portato il 57enne a scontare i domiciliari, ma intanto la Corte d’Appello di Brescia ha revocato quella misura. Per questo motivo i militari avevano raggiunto l’abitazione dell’uomo notificando il trasferimento in carcere e trovando altri 10 grammi di polvere bianca. Per lui si sono quindi aperte le porte di Canton Mombello.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.