Brescia, spaccia droga dal balcone di casa: barista arrestato

Mercoledì notte le Fiamme Gialle hanno sorpreso un cliente che recuperava la dose lanciata dal pusher.

(red.) Nella notte tra mercoledì 20 e ieri, giovedì 21 maggio, un uomo di 30 anni, barista a Brescia città, è finito nei guai per spaccio di sostanze stupefacenti. E tra l’altro aveva usato un metodo che riteneva poco sospettabile, come quello di lanciare un pacchetto dal proprio balcone di casa. Peccato che il barista fosse finito nel mirino della Guardia di Finanza dopo una serie di segnalazioni che indicavano come lui spacciasse droga. Così le Fiamme Gialle si sono appostate nei pressi della sua abitazione, dove risiede con i genitori.

Hanno visto che il 30enne aveva gettato qualcosa dal balcone e subito sotto un uomo, fingendosi passante, lo aveva recuperato. Ma lui, un commerciante 55enne, è stato il primo ad essere bloccato. Appurato che all’interno di quel pacchetto ci fosse della droga, le forze dell’ordine hanno raggiunto l’appartamento procedendo alla perquisizione.

All’interno c’erano due etti di cocaina, quattro piante di marijuana, bilancini di precisione, materiale per confezionare la droga e 7 mila euro in contanti. A quel punto per lui è scattato l’arresto e ieri mattina, giovedì, nel processo per direttissima, si è visto convalidare l’arresto e disposti i domiciliari patteggiando 2 anni e dieci mesi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.