Da Calcinato a Verona per spacciare cocaina, tre arresti

I carabinieri hanno pedinato una vettura che dal bresciano aveva raggiunto il Veneto. E in questo momento è vietato.

(red.) Nelle ore precedenti a lunedì 18 maggio i carabinieri hanno messo a segno tre arresti ai danni anche di una coppia per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I due, albanesi e domiciliati a Calcinato, nella bassa bresciana, erano a bordo di una Renault Clio con la quale erano appena entrati in autostrada verso la provincia di Verona. Il loro obiettivo era quello di spacciare cocaina.

I carabinieri che in questi giorni sono impegnati anche nei controlli sul rispetto delle misure di contenimento hanno verificato che quella vettura aveva targa bresciana. E visto che non ci si può spostare tra regioni diverse, all’altezza dello svincolo di Affi i militari hanno inseguito il veicolo. Hanno pedinato il mezzo fino a Cavaion Veronese dove hanno notato la cessione di due sacchetti per un totale di 20 grammi di polvere bianca.

E’ stato quello il momento in cui sono scattati gli arresti. In manette sono finiti l’autista della Renault, un 32enne albanese con precedenti per droga e tentato omicidio, un calabrese di 47 anni e anche una donna di 25 anni, incensurata, che nascondeva nella biancheria intima altri 5 grammi e 1.300 euro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.