Dall’Olanda a Brescia con 9 chili di cocaina, corriere arrestato

Il 32enne albanese è stato fermato al Brennero dalla stradale di Verona. Il carico nascosto in un paraurti.

(red.) Maxi quantità di sostanze stupefacenti che viaggiano dall’Olanda verso Brescia. Si moltiplicano questo genere di spostamenti per poi distribuire la droga tra le piazze della nostra provincia. E va in questa direzione anche l’ultima operazione condotta dal Gruppo Investigativo sulla Criminalità Organizzata della Guardia di Finanza e coordinata dalla procura durante un’inchiesta più ampia.

Nel mirino è finita una Volvo V70 che, partita dall’Olanda, aveva raggiunto il Brennero ed era diretta a Brescia. Peccato per il corriere albanese di 32 anni, incensurato, che la Polizia stradale di Verona l’avesse fermato e condotto fuori dall’autostrada per controllarlo. Così si è scoperto che muovendo una serie di tasti si apriva il paraurti anteriore e all’interno c’era un doppio fondo con 9 chili di cocaina.

Droga che avrebbe fruttato all’ingrosso fino a un milione e mezzo di euro, per poi tagliarla e distribuirla tra i clienti. Il giovane corriere è stato arrestato e portato in carcere per traffico internazionale di sostanze stupefacenti, ma non ha voluto rispondere alle domande degli inquirenti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.