Droga e acido in operazione “Kitchen”, metà degli arresti a Brescia foto

19 in carcere, 11 ai domiciliari e 5 con obbligo di firma. Dalla procura: alta richiesta di droga da vent'anni.

(red.) Dai dettagli dell’operazione “Kitchen” presentata ieri, lunedì 2 marzo, con cui è stata smantellata una presunta organizzazione criminale dedita al traffico di sostanze stupefacenti da alcuni Paesi europei verso il nord Italia e Brescia, è emerso che, dei 35 arrestati, 19 sono stati condotti in carcere, concessi i domiciliari a 11 e altri 5 sottoposti all’obbligo di firma. E una misura di prescrizione ha interessato anche un carabiniere veneto in pensione, accusato di rivelazione di segreto d’ufficio.

Dall’inchiesta che ha portato agli arresti è emersa anche la figura di un noto trafficante bresciano che si sarebbe affidato a due albanesi come nuovi fornitori nel momento in cui il primo canale di approvvigionamento di cocaina si era interrotto. E le indagini hanno anche appurato che gli scambi di droga avvenivano persino nei parcheggi pubblici di via Branze, a due passi dall’università.

Lo stesso trafficante era stato aggredito dai due nuovi fornitori e da un terzo individuo armati di barre di ferro. Mentre un albanese si era visto sfregiare il viso con del lancio di ammoniaca e anche aggredito con un coltello. Dalla presentazione degli arresti di ieri, il procuratore capo di Brescia Francesco Prete, d’intesa con i rappresentanti della Polizia di Stato e della questura, ha fatto sottolineare come l’alta richiesta di droga a Brescia non sia cambiata negli ultimi vent’anni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.