Costa Volpino, imprenditore arrestato per spaccio di droga

Il 34enne custodiva anche in azienda alcune dosi di sostanze stupefacenti. Obbligo di restare a casa di notte.

(red.) Stava dando qualche sospetto nel momento in cui, non solo durante le ore di lavoro nel giorno, ma anche la notte, raggiungeva la sua fabbrica a Costa Volpino, in provincia di Bergamo. Nelle ore precedenti a martedì 11 febbraio i carabinieri bresciani della stazione di Darfo Boario Terme hanno scoperto il motivo. Il diretto interessato, un imprenditore 34enne residente proprio a Costa Volpino, usava l’azienda non solo come normale lavoro, ma anche per custodire della droga.

E negli ultimi giorni, nel suo continuo peregrinare tra Darfo e il paese bergamasco era stato spesso pedinato dai militari. Che lo hanno fermato davanti al capannone della sua azienda. Perquisito, l’imprenditore aveva nascosto negli slip circa dieci grammi di cocaina.

Il controllo si è esteso anche alla fabbrica e alla sua abitazione trovando altri 10 grammi di cocaina, 150 grammi di hashish e 20 grammi di marijuana. L’uomo è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e il giudice ha disposto per lui l’obbligo di firma insieme a quello di non uscire di casa dalle 22 alle 6.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.