Cividate Camuno, spaccia cocaina in centro: in manette

Un 38enne del paese è stato sorpreso all'uscita di casa mentre andava al bar. Trovate dosi di polvere bianca.

(red.) Frequentava i vicoli del centro storico di Cividate Camuno, in Valcamonica, nel bresciano, soprattutto per spacciare sostanze stupefacenti. Lo hanno scoperto i carabinieri che si sono mossi in borghese verificando le segnalazioni arrivate dai residenti. Così hanno raggiunto l’abitazione di un 38enne del paese, pregiudicato per spaccio, che era stato additato come il responsabile di quei movimenti di spaccio. In effetti, l’uomo è stato fermato subito dopo essere uscito di casa e verso un bar.

Il suo obiettivo era quello di raggiungere alcuni clienti e infatti addosso, dopo essere stato perquisito, gli sono state trovate due dosi di cocaina. Il controllo si è esteso anche alla sua casa e, nel vano batterie di una radio sveglia, sono state trovate altre sei dosi di polvere bianca.

L’attività di verifica ha poi interessato anche tre cantine usate dall’uomo e dove c’erano altre tre dosi di cocaina. L’uomo è stato quindi arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e per lui, dopo la convalida dell’arresto, il giudice ha disposto l’obbligo di firma in caserma quattro giorni alla settimana.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.