Niardo, serra di marjiuana in casa

Due fratelli residenti in Valcamonica sono stati beccati in auto con alcune dosi. In appartamento avevano decine di piante dove coltivare la droga.

Più informazioni su

Droga(red.) I carabinieri del Nucleo operativo e Radiomobile della compagnia di Breno, mercoledì 8 luglio a Niardo, nel bresciano, all’altezza del supermercato “Ld” di via Nazionale, hanno arrestato due uomini per detenzione illegale di sostanze stupefacenti e coltivazione di piante di marijuana. Si tratta di F. M. classe 1974, residente a Ono San Pietro e impiegato e il fratello F. D., del 1970, residente a Capo di Ponte, disoccupato e pregiudicato. Sono stati fermati in auto nell’ambito di un controllo sulle strade.
Avevano due sacchetti con 18 grammi di marijuana. Il controllo si è poi esteso all’abitazione di Ono San Pietro dove c’erano altri 66 grammi. Trovata anche una serra attrezzata con 34 piante di marijuana e 23 in essiccazione e un bilancino di precisione. Giovedì 9 luglio sono stati convalidati gli arresti e disposto l’obbligo di firma per F. M.. Agli arresti domiciliari il fratello F. D. che il 15 luglio sarà a processo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.