Coronavirus, marito e moglie bresciani muoiono a Schio (Vicenza)

Pietro Pilenghi ed Emilia Morandi si erano trasferiti nel vicentino nel 2016 a causa di alcuni problemi di salute.

(red.) E’ una storia di un amore durato una vita, ma purtroppo anche quella di un dramma quella che arriva da Schio, in provincia di Vicenza e di cui dà notizia Bresciaoggi. Infatti, i protagonisti sono i coniugi Pietro Pilenghi di 89 anni ed Emilia Morandi di 91 anni, bresciani, deceduti a causa del Covid-19 a distanza di due giorni l’uno dall’altra.

Dopo una vita passata insieme a Brescia, nel 2016 un problema di salute aveva indotto l’uomo a trasferirsi a Schio, vicino a dove vive la loro figlia. E la moglie Emilia ha voluto seguire il marito trovando ospitalità in una casa-albergo dove le era stata organizzata una festa per i 90 anni. Qui in seguito era giunto anche il marito dopo essersi ripreso. Ma la situazione era cambiata lo scorso agosto quando le condizioni della donna si erano aggravate, fino al trasferimento nella casa di riposo.

La struttura aveva resistito alla prima ondata di contagio, ma non alla seconda. I due coniugi sono rimasti contagiati e le loro condizioni si sono aggravate fino al decesso di entrambi. Per loro stamattina, martedì 22 dicembre, alle 10 nella chiesa di Sant’Antonio Abate a Schio sarà celebrato il funerale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.