E’ morta Angelina, madre del vescovo di Brescia Tremolada

Ieri il decesso della donna a 90 anni. Le sue condizioni peggiorate dopo la morte del marito ai primi di maggio.

(red.) A distanza di quasi due mesi dalla morte del padre Albino, ieri, domenica, 28 giugno, è deceduta anche Angelina, la madre del vescovo di Brescia Pierantonio Tremolada. Lei 90 anni e lui di 95, per una vita erano stati a Bareggia, frazione di Lissone, in Brianza. Ai primi di maggio il vescovo era stato informato del decesso del padre Albino, che probabilmente ha inciso nel peggioramento delle condizioni anche della moglie e madre del prelato.

E ieri mattina è sopraggiunto il decesso. La storia della famiglia Tremolada è legata proprio al padre Albino che dopo la seconda guerra mondiale aveva fondato una falegnameria, oggi portata avanti da due figli. Nel 2014 la famiglia era poi tornata alla ribalta per la nomina, da parte di papa Francesco, a vescovo e ora a Brescia. Domani, martedì 30 giugno, alle 10,30 sarà celebrato il funerale di Angelina.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.