Esine, frontale mortale tra auto: chi erano le due giovani vittime foto

Le due 20enni stavano tornando a casa dopo una serata trascorsa in pizzeria. Ma la fine è stata tragica.

(red.) Si chiamavano Giulia Vangelisti, residente a Cividate Camuno e Claudia Marioli, di Esine, entrambe 20enni, le vittime del tragico incidente stradale avvenuto ieri sera, venerdì 29 maggio, sulla statale 42 tra Esine e Darfo Boario Terme, in Valcamonica, nel bresciano. Altri due operai, invece, un tunisino di 33 anni e un albanese di 38, versano in gravi condizioni in ospedale. Nel corso delle ore successive all’impatto, gli agenti della Polizia stradale hanno ricostruito la dinamica e identificato le vittime.

In base agli elementi, sembra che le due giovani si trovassero a bordo dell’Opel e si stessero muovendo verso Esine dopo aver trascorso una serata in pizzeria. Dall’altro senso, invece, diretti nella bassa bresciana e dopo una settimana di lavoro in Svizzera, stava sopraggiungendo l’Audi.

Alla guida di quest’ultima, con a bordo cinque persone (di cui i due operai gravi, il conducente avrebbe perso il controllo finendo nell’altra corsia. E l’impatto è stato inevitabile quanto tragico. Con le due vittime in attesa degli accertamenti medico legali e i due operai in gravi condizioni, altri tre operai sono ricoverati ma più lievi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.