Virus, drammi in Franciacorta: a Coccaglio morte tre sorelle

Le tre donne, di oltre 90 anni, sono decedute sabato nella casa di riposo. Si moltiplicano i decessi rispetto al 2019.

(red.) In Franciacorta e nella parte occidentale della provincia di Brescia si stanno assistendo a veri e propri drammi connessi al virus. Anche se nella maggior parte dei casi non possono essere confermati, visto che i tamponi non sono stati effettuati tra case di riposo e abitazioni private. Ma la situazione preoccupante si nota nel numero dei deceduti rispetto allo stesso periodo del 2019 e anche in vere e proprie tragedie familiari.

Nei primi due mesi del 2020, per esempio, a Chiari si registrano 180 deceduti tra residenti e i pazienti all’ospedale Mellino Mellini. A Coccaglio si sta vivendo una delle situazioni più drammatiche, con 24 decessi nella casa di riposo e solo 5 confermati dal Covid-19. Ma la sensazione è che tutti siano collegati proprio al virus.

Intanto a Coccaglio si dà notizia, purtroppo, della morte, avvenuta sabato 28 marzo, di tre sorelle di oltre 90 anni: Adele, Elvira e Luisa Tedeschi che si trovavano nella residenza per anziani. Sul fronte dei numeri, anche a Gussago si sta assistendo a una decimazione di persone, tanto che in questo solo mese di marzo sono decedute 42 persone rispetto alle 19 dello stesso mese nel 2019.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.