Brescia, una 52enne muore sulla panchina della stazione

Ieri prima delle 19 la venezuelana è stata vista adagiarsi sulla seduta in attesa dell'arrivo di un treno regionale.

(red.) Nel tardo pomeriggio di ieri, mercoledì 12 febbraio, lungo una banchina della stazione ferroviaria di Brescia sono intervenuti gli agenti della Polizia ferroviaria e i sanitari a bordo dell’automedica e di un’ambulanza di Brescia Soccorso, ma è stato tutto inutile. Una donna di 52 anni, venezuelana, è stata stroncata da un malore mentre attendeva, seduta su una panchina, un treno regionale che l’avrebbe riportata a casa.

E’ successo pochi minuti prima delle 19 quando la donna si trovava tra altri pendolari pronti a salire sullo stesso convoglio. E quel suo movimento strano e innaturale, nell’adagiarsi lungo la seduta, ha spinto gli altri passeggeri ad allertare subito il 112 e il personale ferroviario intuendo che fosse successo qualcosa. Ma i soccorritori, dopo aver appurato che la 52enne non dava più segni di vita, hanno solo potuto constatare il decesso e recuperare la salma.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.