Palazzolo, vigile si toglie la vita dopo un caso a Bergamo

Stamattina all'alba è stato trovato il corpo senza vita di un agente 44enne. A Bergamo aveva sostato nell'area disabili.

(red.) Il dramma, con la chiamata (inutile) ai soccorsi, è stato scoperto questa mattina, martedì 4 febbraio, all’alba a Palazzolo sull’Oglio, nel bresciano. Un agente 44enne della Polizia Locale si è tolto la vita sparandosi un colpo con la pistola d’ordinanza in via Torre del Popolo. Sul posto, dopo l’allerta al 112, era giunta l’automedica da Bergamo, ma ogni soccorso si era reso subito inutile.

La tragedia è stata segnalata ai carabinieri della compagnia di Chiari anche per capire se l’agente abbia lasciato un biglietto. Si tratta dello stesso operatore che nei giorni precedenti a martedì aveva parcheggiato l’auto delle forze dell’ordine per diverse ore in uno spazio rivolto ai disabili a Bergamo.

E il poliziotto, compreso l’errore, si era scusato e auto-multato. Ma quella vicenda era approdata sui social portando diversi utenti ad attaccare l’agente per quel comportamento. Forse l’operatore non ha retto al coro di polemiche e ha deciso di togliersi la vita.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da sergio63

    I social sono una disgrazia