Buffalora, studentessa 17enne muore colpita da un tumore

Iscritta allo "Sraffa", frequentava l'oratorio e faceva parte di una squadra femminile di pallavolo. Mercoledì è morta.

(red.) E’ un dramma di quelli difficili da dimenticare. Soprattutto se si parla di una ragazza di 17 anni che ha perso la vita a causa di un male incurabile e dopo aver già sofferto per la morte di una sorella minore, anche lei colpita da una malattia. La comunità bresciana di Buffalora è rimasta sotto shock per il decesso di Mariia Kristina Plamada, ucraina di origine, studentessa di terza superiore allo “Sraffa”. Nata non lontano da Chernobyl, la tristemente celebre città dove avvenne la tragedia nucleare, era arrivata nel 2010 in Italia e abitava con i genitori e un’altra sorella in via Eleonora Duse.

Era una ragazza molto attiva, che univa lo studio al tempo libero tra l’oratorio, la recitazione in una compagnia teatrale e come sportiva nella squadra di pallavolo femminile. Alla fine di novembre aveva iniziato ad accusare i primi dolori e in quell’occasione le era stato diagnosticato un cancro. Ha lottato con tutte le proprie forze, anche sottoponendosi alle cure e oggetto delle preghiere della comitiva del quartiere che aveva svolto un viaggio in Terra Santa.

Ma mercoledì 8 gennaio è sopraggiunta la morte. Il feretro della giovane si trova nella casa del commiato in via Bargnani, dove è stata allestita la camera ardente. Nel frattempo i volontari dell’oratorio hanno avviato una raccolta di fondi per aiutare la famiglia a trasferire la 17enne in Ucraina dove si terrà il funerale con il rito ortodosso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.