Quantcast

Delitto Vittorio Giuzzi, non coinvolta ex moglie

Venerdì in Duomo a Montichiari sono stati celebrati i funerali. E dal punto di vista delle indagini si escludono responsabilità della ex: era in Italia.

(red.) Nella giornata di venerdì 16 febbraio nel Duomo di Montichiari, nel bresciano, monsignor Gaetano Fontana ha celebrato il funerale di Vittorio Giuzzi, il 76enne ucciso nella notte tra il 31 gennaio e l’1 febbraio nella sua abitazione di San Juan de la Maguana, a sud ovest di Santo Domingo, nella Repubblica Dominicana. Subito dopo il rito funebre, le ceneri del pensionato sono state sepolte nella cappella di famiglia. Mentre ci sono degli aggiornamenti per quanto riguarda le indagini sull’assassinio.

Per l’episodio il 22enne Nenen de la Pa Morillo si è detto responsabile ed è stato condotto in carcere dove si trova attualmente. Ma era emerso uno scenario che vedeva l’ex moglie del 76enne coinvolta nell’omicidio per motivi di eredità. Tuttavia, su questo fronte è la comunità italiana a smentire. Al momento dell’aggressione al monteclarense, infatti, la donna si trovava in Italia con i figli che l’uomo aveva riconosciuto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.