Quantcast

Paspardo, 52enne muore in escursione

Giuseppe Moraschi domenica 6 dicembre era salito in montagna con un amico per una passeggiata. E' scivolato per 200 metri. Lutto a Capriolo.

Più informazioni su

Elisoccorso(red.) Nella tarda mattina di domenica 6 dicembre si è verificato un tragico incidente in montagna, in località Colombé a Paspardo, nel bresciano. Un uomo di 52 anni, Giuseppe Moraschi, residente a Capriolo e contitolare di un’azienda di vini in Franciacorta, è caduto per alcune centinaia di metri durante un’escursione. Era salito con un amico del posto che conosce bene la zona e doveva essere una passeggiata tra i monti, lungo le valli e con le montagne e il cielo azzurro sullo sfondo. Un panorama da cartolina, tanto che l’uomo ha chiesto all’amico di farsi fotografare. Un classico scatto da cellulare che poi ha inviato alla famiglia per far vedere che era arrivato e rendere partecipi i parenti di dove si trovasse. Ma intorno alle 11, pochi minuti dopo quella fotografia, il 52enne ha perso l’equilibrio scivolando lungo l’erba e finendo su un piccolo dosso che lo ha fatto precipitare per circa 200 metri.
La persona che era con lui, dopo essersi accorto della gravità della situazione, ha subito allertato i soccorsi. Sul posto sono giunti i sanitari del Soccorso Alpino e un’elicottero. Ma quando hanno raggiunto il malcapitato non hanno potuto fare nulla per rianimarlo. Era morto sul colpo. La salma è stata ricomposta all’obitorio dell’ospedale di Esine e lunedì 7 dicembre sarà trasferita nella casa di Capriolo. Subito dopo il dramma, la notizia è stata data alla moglie e ai figli che si sono stretti nel dolore. E’ stato incessante il mesto pellegrinaggio verso l’azienda agricola di via Brede che Moraschi era riuscito a inserire nell’ambito del Consorzio Franciacorta. L’uomo avrebbe compiuto 53 anni venerdì 18 dicembre e sarebbe stata anche l’occasione per festeggiare la laurea della figlia. Invece, non sarà così. La data dei funerali non è ancora stata fissata.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.