Pietra Ligure, Barbara ancora in coma

La 33enne bresciana è in Rianimazione da sabato notte 24 ottobre. Era stata ferita da un colpo di pistola esploso dall'ex che poi si è ucciso.

Più informazioni su

Barbara Zanini(red.) E’ ancora in coma farmacologico nel reparto di Rianimazione all’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure la 33enne Barbara Zanini, ferita con un colpo di pistola sabato notte 24 ottobre. A sparare era stato l’ex fidanzato, il carabiniere Alessio De Palmi di 31 anni, che subito dopo si era suicidato. Altre informazioni sullo stato di salute della bresciana di Clusane d’Iseo si avranno martedì 27 o mercoledì 28 ottobre quando sarà sottoposta a una nuova tac. La prognosi potrebbe essere sciolta giovedì 29, ma dovranno decidere i medici. Intanto, sul fronte delle indagini è stato verificato che la donna non volesse rassegnarsi per la relazione finita con l’agente, già sposato e padre di un bambino. Proprio sabato 24 ottobre, nelle ore precedenti al dramma, la 33enne aveva chiamato l’ex per chiedergli di nuovo di tornare insieme.
Lo aveva anche detto alla moglie del carabiniere, tanto che tra De Palmi e la stessa compagna era scoppiata l’ennesima lite per quel rapporto. Tutto si è verificato ad Arma di Taggia, in provincia di Imperia, dove la bresciana si era trasferita per motivi di lavoro. All’ennesima pressione di Barbara, il militare non ci avrebbe più visto e ha raggiunto l’abitazione della ex con una pistola. Al termine di un’altra lite, segnalata dai vicini di casa ai carabinieri, l’uomo ha estratto l’arma e colpito la ragazza in testa prima di puntarsela addosso e uccidersi. Secondo il pubblico ministero Maria Paola Marrali che conduce l’inchiesta, non ci sarebbero dubbi sul gesto volontario. Ora si attende che la donna si svegli dal coma.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.