Quantcast

Si addormenta in auto, 23enne colpito da ischemia

Il giovane di Barghe, che aveva alzato il gomito ad Odolo, colpito da paralisi dopo avere dormito con la testa sul volante.

(red.) Ha dell’incredibile quanto avvenuto ad un 23enne di Barghe, nel bresciano, colpito da ischemia dopo avere trascorso in auto la notte, reduce da una serata “alcolica”.
Il ragazzo, di professione operaio, aveva passato il fine settimana partecipando alla festa «Punto e a Capo» che si è svolta ad Odolo. Dopo avere alzato un po’ troppo il gomito, ha decsio che era meglio attendere che la sbornia venisse smaltita, non rischiando di mettersi al volante ubriaco. Da qui la decisione di dormire nell’automobile, insieme con altre due amiche ma, mentre le due ragazze si sono accomodate sul sedile posteriore, il 23enne si è addormentato con la testa reclinata sul volante. Al mattino successivo, le sue due compagne di viaggio hanno cercato di svegliarlo, inutilmente.
Quindi l’arrivo dei soccorsi e il trasferimento al Civile di Brescia, dove i medici gli hanno diagnosticato una ischemia del midollo spinale. A causarla la posizione innaturale assunta durante il sonno in auto, complice anche l’alcol bevuto che lo ha come “paralizzato” in quella condizione, non consentendogli di cambiare postura.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.