Quantcast

Longhena, il piccolo Oscar lotta per la vita

Il bimbo, 4 anni, domenica pomeriggio era scivolato in piscina. E' in gravi condizioni al Civile. Nel 1975 uno zio del piccolo era morto annegato a 17 anni nell'Oglio.

Più informazioni su

(red.) Lotta per la vita nel reparto di Rianimazione pediatrica del Civile di Brescia il piccolo Oscar Udeschini, 4 anni, scivolato in piscina domenica a Longhena, nel Bresciano.
Il bambino, mentre stava giocando con il fratello maggiore nel parco della azienda agricola Scotuzzi Agriservizi in via Bargnano, era caduto in acqua dove era rimasto per alcuni minuti. A salvarlo proprio il fratello di 7 anni che si era tuffato e lo aveva riportato a riva. Il bimbo era stato trasferito in eliambulanza in condizioni critiche, essendo rimasto per lungo tempo primo d’ossigeno.
Nel pomeriggio di lunedì la situazione si è stabilizzata ma è sempre grave, anche se il piccolo Oscar sembra rispondere alle prime cure. In ansia per lui c’è tutto il paese di Barbariga dove risiede la famiglia Udeschini.
Tragica coincidenza familiare, nel 1975, un fratello della mamma di Oscar, all’epoca 17enne, morì annegato nell’Oglio ad Orzinuovi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.