Quantcast

Muore cadendo nell’azienda del figlio

E' accaduto sabato mattina intorno alle 10,30 in una ditta di Palazzolo. La vittima è Alessandro Campana, di 81 anni. Sul posto è giunta anche l'eliambulanza del 118.

Più informazioni su

(red.) E’ caduto da un’altezza di cinque metri e nemmeno il tempestivo arrivo dell’eliambulanza ha potuto salvarlo. E’ morto così Alessandro Campana, di 81 anni e residente a Corte Franca, sabato mattina intorno alle 10,30 a Palazzolo all’interno della ditta Elasticam gestita dal figlio Sergio di 53 anni. Secondo le prime ricostruzioni, l’uomo sarebbe caduto, forse per un malore o per aver perso l’equilibrio, da una portafinestra collocata all’altezza di cinque metri e utilizzata per il carico e scarico delle merci.
Il primo a prestargli soccorso è stato un operaio di una ditta vicina che ha sentito l’urlo ed è accorso per vedere cosa fosse successo. I medici del 118 giunti sul posto con l’eliambulanza, però, non sono riusciti a rianimarlo, l’anziano era ormai deceduto. Sul posto sono giunti anche Carabinieri e tecnici dell’Asl per ricostruire le dinamiche dell’incidente. L’uomo si trovava nella ditta nel giorno di chiusura per dare una mano al figlio nelle operazioni di pulizia.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.