Quantcast

Uccise la moglie: s’impicca

Più informazioni su

barco di gussago.jpgSi è tolto la vita Angelo Andreis, l'artigiano di Ronco di Gussago che strangolò la consorte.

barco di gussago.jpg(red.) Si è impiccato giovedì mattina nella propria abitazione di Barco di Gussago, proprio poche ore prima dell’udienza preliminare per il suo processo, Angelo Andreis, l’artigiano 54enne che il 2 dicembre 2007 uccise la moglie Evelina Conti, strangolandola (leggi la notizia).
Andreis era atteso con il suo avvocato Massimo Bonvicini davanti al giudice Francesco Nappo per l’udienza preliminare. In aula c'erano anche il legale di parte civile Giovanni Orlandi per i fratelli della vittima Massimiliano, Camilla, Costantino e Gabriella.
Invece il figlio Ferdinando, 27 anni, l'ha trovato impiccato con una corda a una trave della cantina della sua cascina ristrutturata (nella foto), dove viveva e dov’è avvenuto il delitto.
La coppia era sposata da quasi 30 anni e la moglie, 47 anni, negli ultimi tempi soffriva di una forma di depressione e aveva manifestato l'intenzione di separarsi.
Alle 7 di quella mattina di domenica, Evelina Conti aveva deciso di uscire in cortile indossando solo il pigiama e da questo sarebbe nata l'ennesima discussione sfociata poi nel delitto, scoperto sempre da Ferdinando, che abitava al piano superiore della casa dei genitori.
La donna era stata trasportata in condizioni disperate all’ospedale Sant'Anna, dov’era spirata il martedì successivo (
leggi qui).
Dopo quasi sette mesi in carcere, Andreis era tornato a Barco di Gussago lo scorso 16 giugno, quando era sata accolta la sua richiesta di arresti domiciliari.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.