Quantcast

Manerbio, finti manifesti funebri a favore migranti

Nella notte nei pressi dell'istituto superiore Pascal sono stati affissi necrologi di "Nessuno" e con varie età. Episodio simile era avvenuto a San Paolo.

Più informazioni su

(red.) E’ successo di nuovo, ancora nella notte, nella bassa bresciana. A Manerbio, come sta giungendo notizia dal paese per opera delle segnalazioni di diversi residenti, qualcuno ha affisso dei manifesti funebri riportando “Nessuno” come nomi e varie età dai 7 ai 37 anni. La zona è quella dell’istituto superiore “Pascal” e, leggendo i finti necrologi, è chiaro che il riferimento ai migranti.

Persone, e non numeri, morti nel mare Mediterraneo durante le loro traversate della disperazione per raggiungere l’Italia e l’Europa. L’idea, come era già successo a San Paolo, è quello di lanciare un messaggio pro-migranti, ma quanto avvenuto nella notte, e sembra anche a Orzinuovi, non mancherà di riaccendere il dibattito.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.