Quantcast

Albero della Vita? “Nel lago a Desenzano”

La fondazione per lo sviluppo turistico accoglie consensi su Facebook per l'idea. E l'architetto Zacchi lo metterebbe in acqua come a Expo.

Più informazioni su

Albero Vita(red.) Niente Milano, nemmeno Brescia, ma forse a Desenzano. Nella città bresciana sul lago di Garda, la fondazione Desenzano Sviluppo Turistico vorrebbe portare in casa l’Albero della Vita dell’Expo. Al momento, secondo quanto riporta Bresciaggi, la proposta è stata lanciata su Facebook e sta avendo molte adesioni, ma è ancora tutto da vedere. Secondo la fondazione e i cittadini potrebbe diventare la “torre Eiffel del Garda”, visto che il celebre monumento di Parigi era stato costruito proprio per l’Expo e poi diventato un simbolo mondiale.
E ci sarebbe anche un’idea lanciata dall’architetto locale Gianmaria Zacchi. Posizionare la costruzione, alta 35 metri e realizzata dalle aziende del consorzio Orgoglio Brescia, davanti al lungolago. Infatti, nell’esposizione milanese il simbolo più visitato e ammirato si trova in un piccolo laghetto, la Lake Arena. Ma c’è un problema: servono 500 mila euro per spostarlo e rimontarlo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.