Castel Mella “inciampa” sui marciapiedi

Polemiche per il taglio di alberi presenti sui marciapiedi da parte dell’Amministrazione comunale. Accuse da Lega Nord e Comitato per l’’ambiente.

Più informazioni su

(red.) A Castel Mella (Brescia) la Lega Nord ha inviato numerose accuse al sindaco Marco Franzini e alla sua Amministrazione riguardo alla mancata cura di alcune zone del paese, alla poca presenza sul territorio, e, soprattutto, ai lavori di manutenzione che hanno portato al taglio di numerosi alberi. Proprio quest’ulltimo tema ha sollevato diverse polemiche da parte di alcuni cittadini e pure da parte del Comitato tutela ambiente. L’assessore Alessandro Prudenzi ha evidenziato come la compagine comunale si stia occupando della riqualificazione delle strade e dei marciapiedi, in modo da abbattere le barriere architettoniche. Per quanto riguarda le strade sono stati effettuati infatti molteplici lavori, che hanno interessato in particolare via Enrico Mattei, via Aldo Moro, via Carlo Cattaneo e via Fermi.
Per quel che riguarda i marciapiedi invece, che sono stati realizzati con larghezze insufficienti e con la presenza di alberi, che hanno ridotto ulteriormente gli spazi e hanno dissestato completamente alcune frazioni con la fuoriuscita di radici di grandi dimensioni, il Comune è intervenuto con l’abbattimento di alcuni arbusti proprio per le numerose problematiche che avevano creato.
L’assessore Prudenzi ha voluto tranquillizzare gli ecologisti e gli amanti della natura: infatti sarà ripiantato nei parchi pubblici del paese il doppio delle piante che sono state eliminate. L’Amministrazione comunale ha ricordato, in riferimento alle accuse per la scarsa manutenzione nel territorio, che ha stanziato diversi fondi per la riasfaltatura di ben 17 mila metri quadrati, grazie alla convenzione con la società di distribuzione del gas Erogasmet, che a compensazione di eventuali disagi si è accollata una manutenzione straordinaria di circa 200 mila euro.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.