Caso Stamina, indaga la Corte dei Conti

Lo ha reso noto il procuratore regionale Antonio Caruso. "Fatte delle richieste istruttorie e attendiamo risposte dall'azienda ospedaliera e dalla Regione"

(red.) Nuova inchiesta sul caso Stamina. Questa volta è la corte dei conti che ha aperto un fascicolo sul metodo brevettato da Stamina foundation e sperimentato all’ospedale Civile di Brescia. Secondo quanto ha detto il procuratore regionale della Corte dei Conti della Lombardia, Antonio Caruso, sono stati acquisiti documenti dal nosocomio cittadino e dalla Regione. ”Sono state fatte delle richieste istruttorie e attendiamo risposte dall’azienda ospedaliera e dalla Regione. Vogliamo capire il fenomeno, che ha contorni incerti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.