Quantcast

«Brescia, impiego militari operazione di facciata»

Per il segretario generale provinciale del Silp-Cgil, Luigi Sepe, il controllo del territorio si rafforza con «la presenza 'ordinaria' delle forze dell´ordine nei centri urbani».

(red.) «L`utilizzo dell`Esercito nell`ambito dell`operazione ‘Strade Sicure’ per il controllo del territorio con circa 4000 militari impiegati in attività di pattugliamento non produce, sul versante della sicurezza, un’efficace opera di reale controllo del territorio».
E’ quanto afferma il segretario generale Provinciale del Silp-Cgil di Brescia (Sindacato Italiano Lavoratori Polizia della Cgil) Luigi Sepe. «Se si vuol garantire una reale prevenzione ed un efficace controllo del territorio,  che è soprattutto fatto di conoscenza, e non di sola occupazione momentanea del territorio occorre rinvigorire, rafforzandola, la presenza ‘ordinaria’ delle forze dell´ordine nei centri urbani, specie in quelli a maggior rischio. I costi di una tale operazione potrebbero infatti, venire utilizzati per operazioni a carattere permanente attraverso il rafforzamento degli attuali presidi di sicurezza costituiti da uffici di polizia quali questure e commissariati».
«Sopprimere gli uffici di polizia per mancanza di personale convogliando risorse per operazioni straordinarie» secondo il sindacato «va in controtendenza con una mirata politica di contrasto al crimine nel nostro Paese».
«In questo senso, il Silp-Cgil non smetterà mai di denunciare i tagli alle risorse soprattutto quando essi prevedono il ‘ridimensionamento’ dei presidi in particolare nelle aree del Paese più esposte al rischio criminalità» conclude Luigi Sepe.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.