Quantcast

“Ambiente, operato Vilardi insufficiente”

Il Comitato Genitori Deledda ha voluto replicare alle parole dell'assessore in Loggia e a Stefano Saglia sulle azioni intraprese per la tutela e la bonifica in città.

(red.) In riferimento all’articolo (https://www.quibrescia.it/cms/2013/05/23/il-pdlpropone- un-garante-per-lambiente/ ) apparso on line sul sito www.quibrescia.it il giorno giovedì 23 maggio 2013 relativo alla proposta avanzata dal PDL in fatto di ambiente in caso della rielezione del sindaco Paroli: “un consigliere per il sindaco sui temi ambientali”, il Comitato Genitori Deledda desidera fare alcune precisazioni e considerazioni. Pubblichiamo di seguito l’intervento del Comitato.

Viene evidenziato che l’assessore Paola Vilardi ha fatto tantissimo per l’ambiente ma sbandierato troppo poco: siamo curiosi di sapere dettagliatamente a cosa corrisponde questo “tantissimo” visto che nel quartiere di Chiesanuova nulla è stato fatto in questi cinque anni.
Al signor Saglia ricordiamo che le ordinanze “ultra-tutelative” fatte dal sindaco, nel quartiere di Chiesanuova non vengono fatte rispettare dagli organi preposti e, a parte il giardino della scuola Deledda, tutti i parchi contaminati sono aperti al pubblico.
Ricordiamo inoltre al signor Saglia che nell’ordinanza firmata dal sindaco ogni sei mesi, l’ASL afferma che “sussistono ancora le condizioni sanitarie di pericolo per la salute pubblica”, affermazione condivisa da molti medici e scienziati di fama internazionale. Non ci risulta che il signor Saglia abbia pari qualifica per poter esprimere un giudizio sulla pericolosità del PCB per la salute dei cittadini. A differenza di quanto dice l’assessore Vilardi, ci risulta che i fondi stanziati dal governo per le bonifiche sono stati assegnati dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio nel 2006, quando era in carica la giunta precedente, e questa notizia fino a poco tempo fa (ora non più) era reperibile anche sul sito del Comune di Brescia all’indirizzo http://www.comune.brescia.it/Istituzionale/AreeESettori/AreaGestioneDelTerritorio/AmbienteEdEcologia/InquinamentoDellTerreno/inquinamento+terreno+anno+20 06.htm,  dove veniva riportato che “… Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio con nota del 6.11.2006 prot. n. 228 assegna risorse pari a € 6.752.727,00 al sito di interesse nazionale Brescia …” Sempre l’assessore Vilardi afferma anche di aver recentemente messo in programma la bonifica del giardino della scuola Deledda: ci piacerebbe vedere i documenti che attestano questo, dato che in questi cinque anni le nostre richieste di bonifica non solo non sono mai state accolte ma siamo stati completamente ignorati.
Ci dispiace leggere che il suo ufficio è stato usato dalle mamme della nostra scuola come un “porcile”, e ci sembra strano sia in tali condizioni visto che per tutta la durata dell’occupazione, agenti della DIGOS e i vigili urbani sono stati una presenza costante nella stanza e non hanno mai eccepito nulla sul nostro comportamento.
In conclusione riteniamo che questi attacchi dell’assessore Vilardi abbiano lo scopo preciso di spostare su altre situazioni l’attenzione dei cittadini, per non dover rispondere del suo operato che, secondo noi, è stato assolutamente insufficiente in questi cinque anni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.