Maroni: “Ius soli? E’ una ‘sola’ per tutti”

Secondo il presidente della Regione Lombardia, si tratta di una questione sterile che crea solo tensione. Polemica finale, poi, per l'assenza della Rai.

Più informazioni su

(red.) “A Roma lo ius soli si declina come ‘sola’, è una fregatura per chi la propone e anche per i cittadini extracomunitari”.
Questo il commento di Roberto Maroni, presidente della Regione Lombardia, intervenuto a Brescia per la giunta itinerante. “Non c’è bisogno di questo, è una polemica che crea solo tension.  I cittadini extracomunitari hanno già tutti i diritti, tranne il diritto di voto ed è giusto che sia così. Penso che di tutto si debba parlare oggi tranne che di questa cosa”.
Riguardo alla giunta itinerante, partita da Brescia, Maroni ha anche assicurato che l’appuntamento sarà almeno annuale. Polemica finale, infine, per l’assenza della Rai alla conferenza stampa in Loggia. “Decidendo di non venire, ha evidenziato il disprezzo delle istituzioni. Il fatto che un servizio pubblico non sia stato presente, merita l’intervento di chi di dovere”.

 

 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.