Quantcast

Scuola, accorpamenti: dubbi in Val Camonica

Il gruppo consiliare Tempi Moderni ha presentato due mozioni sulla riorganizzazione dei plessi di Sellero e Cedegolo. "Si sospenda ogni decisione".

(red.) I dubbi sulla riorganizzazione scolastica degli istituti comprensivi di Cedegolo e Capo di Ponte, nel bresciano, diventano due mozioni.
Le ha presentate il Gruppo  Consiliare “Tempi Nuovi” di Sellero all’Unione dei Comuni della Valsaviore e al Consiglio Comunale di Sellero. In particolare, il gruppo consiliare fa propri i dubbi e le perplessità avanzate dai rappresentanti dei genitori e dal personale docente. Ai due enti, si chiede di revocare le deliberazioni che impongono di individuare come unico riferimento amministrativo per il plesso scolastico di Sellero l’istituto comprensivo di Cedegolo, distaccandolo quindi dall’Istituto Comprensivo di Capo di Ponte del quale oggi fa parte.
Ai sindaci, poi, si chiede di attivarsi presso l’amministrazione Provinciale affinché sospenda ogni decisione a proposito edi  convocare immediatamente tutte le parti in causa (genitori, insegnanti, dirigenti scolastici, amministratori) per arrivare ad una soluzione che, seppur non condivisa da tutti, possa essere almeno frutto di una riflessione comune.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.