Quantcast

Longobardi a Brescia, un biscotto per il Decennale Unesco

Comune e Brescia Musei con il locale il Consorzio Pasticcieri Artigiani hanno promosso la creazione dei "Desideri" un dolce che prende spunto dagli ingredienti prediletti dal popolo antico.

(red.) L’idea di un “dolce longobardo” per celebrare il Decennale del riconoscimento Unesco del sito seriale “Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d.C.)” nasce da una proposta dell’Associazione Colli dei Longobardi Strada del Vino e dei Sapori.
Subito accolta favorevolmente dall’ Ufficio Unesco del Comune di Brescia e da Fondazione Brescia Musei, l’idea è stata condivisa con il Consorzio Pasticcieri Artigiani di Brescia, che ha pensato di legare storia e gastronomia, elaborando una ricetta che utilizzi prodotti presenti nelle abitudini alimentari longobarde.

Lo staff dei Servizi Educativi di Fondazione Brescia Musei ha condotto una ricerca storica per individuare quali ingredienti potessero essere proposti ai pasticceri: dalle fonti documentali si è riscontrato che i Longobardi per i loro dolci utilizzavano spesso frutta secca spontanea (castagne, noci, nocciole), perché costituiva un’importante fonte energetica.
Nascono così “I Desideri”, biscotti dal delicato impasto che unisce burro, uova, zucchero, aromi e farina di castagne che, oggi come allora, garantisce un importante apporto nutritivo, oltre che un profumo caratteristico, controbilanciato dall’aggiunta di sale.

I biscotti riprendono il nome dall’ultimo re longobardo, Desiderio, che è stato declinato al plurale per essere utilizzato in una finzione narrativa, nella quale “I Desideri” diventano un omaggio speciale dedicato dal re alla Regina Ansa, sua amata sposa. È stata infine ideata una illustrazione ad hoc dall’artista Levente Tani, che già aveva realizzato diverse tavole per il sito Unesco longobardo, in cui è rappresentato Re Desiderio che porge in omaggio un biscotto alla Regina Ansa. Il breve racconto insieme alla riproduzione sono diventati parte integrante dei cartoncini che accompagnano questo originale e gustoso prodotto da forno.

“I Desideri” hanno inoltre suggerito ai Servizi Educativi della Fondazione Brescia Musei l’ideazione di un coinvolgente laboratorio didattico, “I biscotti del Re”, dedicato ai bambini over 5, che permetterà loro di creare degli speciali dolci in creta ispirati alle forme e alle decorazioni dei preziosi oggetti longobardi custoditi nel Museo di Santa Giulia.
L’appuntamento è previsto per il 12 dicembre alle 15.30 presso il Museo di Santa Giulia.

“I Desideri” hanno ricevuto il patrocinio dell’Associazione Italia Langobardorum, che ha acconsentito all’utilizzo del logo del Decennale longobardo, anniversario che terminerà nel giugno 2022.
I biscotti prossimamente potranno essere acquistati rivolgendosi direttamente al Consorzio Pasticcieri Artigiani di Brescia – www.assoartigiani.it.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.