Quantcast

Non era lui al volante in Svizzera, via multa a Balotelli

Lo scorso ottobre l'attaccante del Brescia aveva anche incassato il ritiro della patente per tre mesi.

(red.) La notizia che era arrivata lo scorso ottobre dalla Svizzera aveva destato scalpore sollevando nuove nubi sul comportamento dell’attaccante del Brescia Calcio Mario Balotelli. Si parla di una multa da 100 franchi e del ritiro della patente per tre mesi perché, a bordo di un’auto, avrebbe superato i limiti di velocità. Ma a distanza di alcuni mesi la posizione del bomber bresciano è stata rivalutata.

Nelle ore precedenti a giovedì 16 gennaio dalla stessa Svizzera durante i controlli è emerso che al volante del veicolo non c’era il calciatore, ma un amico. Quindi, gli sono state annullate la multa e anche il divieto di guida. L’altro giorno, tra l’altro, Balotelli era stato anche prosciolto per la vicenda della scorsa estate a Napoli in cui avrebbe invitato una persona a lanciarsi in mare con una moto in cambio di 2 mila euro. Il caso è stato archiviato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.