Profilo oscurato su Fb, gruppo estremista va su sito porno

Provocazione di "Brescia ai Bresciani": contro la censura impiegheranno ragazze per il loro messaggio politico.

Più informazioni su

(red.) La notizia ha del curioso e a darla sono stati i diretti interessati. Il gruppo di estrema destra “Brescia ai Bresciani” si è visto oscurare il proprio profilo di Facebook e quindi ha deciso di veicolare il suo messaggio politico attraverso il porno. Sul sito internet Pornhub, infatti, il gruppo ha aperto un canale.

“Alle azioni censorie, non molto lontane dai meccanismi sociali romanzati in ‘1984’ di Orwell, la nostra associazione risponde con una chiara provocazione – dicono i membri – ma che diventa una necessità pratica: aprendo un canale sul noto sito pornografico Pornhub, ovvero nell’unico settore – quello del porno, il più visitato nel web – dove la censura politica non può arrivare. Veicoleremo il nostro messaggio politico, con filmati e fotografie, attraverso l’utilizzo di modelle italiane che ‘combatteranno’ con noi per la causa”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.