Quantcast

Calcio, De Zerbi dice no ai soldi di Zamparini

Dopo essere stato esonerato e adesso richiamato ad allenare il Palermo, il bresciano Roberto De Zerbi ha rifiutato l'incarico e uno stipendio di 500mila euro.

Più informazioni su

(red.) Non si vede tutti i giorni che un allenatore di calcio di serie A rinunci a un bel gruzzoletto di soldi. Questo però è quello che è successo alla corte del presidente del Palermo Maurizio Zamparini.

Il mister che ha declinato l’offerta di tornare ad allenare la squadra rosa nero, dopo l’esonero avvenuto alla quattordicesima giornata di campionato, è il bresciano Roberto De Zerbi. Richiamato dal presidente Zamparini, non ottenendo rassicurazioni tecniche in merito al progetto della squadra, ha rinunciato all’incarico con uno stipendio di 500mila euro. La scelta potrebbe fargli perdere anche i 400mila euro di penale che avrebbe incassato in caso di esonero, in quanto ora c’è il rischio di inadempienza contrattuale. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.