Quantcast

Balotelli accusato di razzismo antisemita

Il calciatore ha pubblicato una vignetta su Instagram con offese agli ebrei. Ha chiesto scusa ma è indagato dalla Football Association.

Più informazioni su

balotelli per slide(red.) Super Mario ne ha combinata un’altra delle sue. Questa volta, però, le scuse non sono bastate ad evitargli un’inchiesta da parte della Football Association per “presunte offese razziste”.
Mario Balotelli ha pubblicato sul suo profilo Instagram un vignetta del noto videogame “Super Mario” della Nintendo che riportava questo commento: “Sii come Mario, è un idraulico italiano, creato da giapponesi, parla inglese e somiglia a un messicano. Salta come un nero e raccoglie monete come un ebreo”. La vignetta è stata subito rimossa dallo stesso Balotelli, ma nel frattempo era già stata attenzionata dalla Football Association ritenendola a contenuto a antisemita. Le scuse dell’attaccante sono arrivate: “Mi scuso se ho offeso qualcuno, il messaggio voleva essere antirazzista e ironico. Capisco che, preso fuori contesto, possa avere l’effetto opposto.
Non tutti i messicani hanno i baffi, non tutti i neri saltano in alto e non tutte le persone di religione ebraica amano il denaro. Ho usato una vignetta creata da qualcun altro perchè raffigurava Super Mario, ho pensato che fosse divertente e non offensiva. Di nuovo, mi dispiace”. Eppure proprio lui che nella sua carriera da giocatore ha dovuto subire diversi episodi di razzismo, ora è stato messo sotto inchiesta dalla Federcalcio inglese.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.