Quantcast

In Ferrari a Brescia, Balotelli fermato da polizia

Agli agenti ha chiesto se non avessero niente di meglio da fare che identificare lui. Alla fine, però, ha consegnato i documenti.

(red.) «Ma non avete meglio da fare che venire a identificare me?».
Lo avrebbe chiesto Mario Balotelli ai poliziotti che lo hanno fermato dopo la mezzanotte di mercoledì 23 aprile davanti alla sua casa, a Brescia, dove era appena arrivato a bordo di una Ferrari. Secondo una prima ricostruzione, agli agenti che gli chiedevano di fornire le proprie generalità, il campione bresciano avrebbe sostenuto che la polizia dovrebbe occuparsi d’altro. Alla fine, però, ha consegnato i documenti richiesti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.