Animali in auto? I bresciani li portano

Il 46% degli automobilisti fa viaggiare il proprio animale in vettura. A bordo non solo cani e gatti ma anche conigli (15%), pappagalli (10%) e furetti (10%).

(red.) Animali in auto? Una consuetudine epr gli automobilisti bresciani quella di portare con sé i propri amici a quattro zampe.
Secondo un’indagine del Centro Studi e Documentazione Direct Line, compagnia di assicurazione online, più di un bresciano su quattro si sposta per i lunghi viaggi in compagnia del proprio animale domestico. Secondo i dati della Lav (lega antivivisezione) ono quasi 45 milioni gli animali da compagnia che vivono nelle case degli italiani un numero davvero considerevole. Amati e coccolati, gli animali domestici nella maggior parte dei casi seguono i propri padroni nei lunghi viaggi, facendo loro compagnia anche in auto. Ben il 28% dei bresciani intervistati ha infatti dichiarato di possedere un animale domestico che lo segue durante i viaggi in auto.
Per non violare però il codice della strada in compagnia di un amico a quattro zampe basta seguire alcune semplici regole, che mescolate a una buona dose di buonsenso, evitano che l’animale possa causare distrazioni al conducente: il 46% degli abitanti di Brescia chiude il proprio animale nell’apposito trasportino, nel 18% dei casi rimane in braccio al passeggero, mentre il 13% ha montato all’interno dell’auto una rete divisoria. Il 12% lo tiene seduto ai piedi del passeggero e l’11% lascia il proprio animale tranquillamente sdraiato sul sedile posteriore.
Dall’analisi Direct Line emerge anche un interessante spaccato regionale: la rete divisoria per il trasporto degli animali viene utilizzata principalmente dai bolognesi (34%), mentre la quasi totalità dei veronesi (96%) viaggia con il proprio amico a quattro zampe nel trasportino. Bresciani (12%), cagliaritani (11%) e fiorentini (10%) scelgono di avere il proprio animale sempre sott’occhio ai piedi del passeggero mentre romani (30%) lo lasciano comodamente sdraiato sul sedile posteriore. I palermitani, nel 19% dei casi, optano per l’animale libero di scorrazzare per l’abitacolo mentre i milanesi (29%) lo preferiscono con la cintura.
Gli animali più curiosi che i bresciani hanno visto circolare sulle strade trasportati in auto? a viaggiare su quattro ruote in compagnia dei propri padroni capita di vedere anche conigli (15%), pappagalli (10%) e furetti (10%), come pure serpenti (4%) o papere (2%).

 

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.