Quantcast

La sexy barista vuole i “lavori socialmente utili”

Laura Maggi, a processo per guida in stato d'ebbrezza (episodio del 2008), ha chiesto il patteggiamento “con applicazione dell´istituto del lavoro di pubblica utilità”.

(red.) Quali potrebbero essere i lavori socialmente utili a cui destinare la sexy barista di Bagnolo Mella (Brescia) Laura Maggi?
La domanda sorge spontanea ed è legata alla richiesta, effettuata dalla bella 36enne bresciana attraverso il suo legale, per ripagare in modo concreto un errore commesso nel 2008, quando venne sorpresa in stato d’ebbrezza mentre era alla guida di un’auto.
L’episodio avvenne a Manerbio, nel parcheggio di una discoteca e la donna si è sempre difesa  sostenendo che il suo accompagnatore fosse ubriaco e che lei doveva comunque tornare e casa dalla figlia.
Giovedì si è tenuta davanti al giudice Matteo Mantovani la seconda udienza del processo per quella vicenda. L´avvocato Massimiliano Battagliola, che rappresenta la barista, ha chiesto il patteggiamento “con applicazione dell´istituto del lavoro di pubblica utilità”.
La risposta verrà data nella prossima udienza, fissata per il 14 giugno.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.