Gardone Vt, una veste rock per Oblomov – Il Festival dei narratori

Più informazioni su

Gardone Valtrompia. Torna anche quest’anno, seppur ancora in forma ridotta, Oblomov – Il Festival dei narratori della Città di Gardone Val Trompia… questa volta in veste rock!
Due date – martedì 7 giugno e sabato 18 giugno – due mostre fotografiche, due interviste. Il tutto nella suggestiva location del cortile di Villa Mutti Bernardelli, sede della Biblioteca comunale e del Museo delle armi e della trazione armiera.
Ospiti della prima giornata del Festival saranno Alessio Pizzicannella – classe 1973, fotografo tra i più quotati in ambito musicale, scrittore e regista – e Vera Spadini, giornalista sportiva per Sky e padrona di casa del programma Clubhouse di Rocket Tv.
Alle 18.00 Alessio Pizzicannella inaugurerà la mostra fotografica “Tra immagini e parole”: 17 fotografie che ritraggono grandi nomi della musica, del cinema e della letteratura del calibro di Liam Gallagher, Dario Argento, David Bowie, Edward Norton, Radiohead, REM.
Alle 21.00, invece, presenterà il suo ultimo libro “Rito di passaggio” (Baldini+Castoldi, 2021), un romanzo poetico e avventuroso che racconta una vicenda universale: il momento nella vita di ognuno di noi in cui non si è più bambini ma non si è ancora adulti e ogni scelta può essere quella decisiva. Con lui sul palco del Festival Vera Spadini, giornalista sportiva per Sky e padrona di casa del programma Clubhouse di Rocket Tv; grande appassionata di musica rock e autrice di un romanzo ucronico su Kurt Cobain, leader dei Nirvana.
Sabato 18 giugno sarà invece protagonista Cristina Donà – una delle voci più originali della scena rock italiana – grazie a un gemellaggio tra Oblomov e il Ground Music Festival, evento eclettico e poliedrico in cui la musica dialoga con l’enogastronomia e con il turismo, sul fil rouge della salvaguardia ambientale.
Alle 15.30 “Parlami dell’universo”: intervista a Cristina Donà a cura di Michele Monina, giornalista, direttore artistico, critico musicale, autore di biografie di molte voci della musica italiana, tra cui naturalmente Cristina Donà.
Alle 16.30 “Note a margine”, vernissage della mostra di Luciano Rossetti, fotografo specializzato in immagini di musica e spettacolo, autore di decine di copertine per riviste specializzate e inserti oltre che di centinaia di collaborazioni per dischi. Le fotografie in mostra sono “note a margine” che catturano la musica “nei momenti di relax durante le prove, nelle tavole del palcoscenico sul quale si sdraia il musicista stanco, nel bacio di due ragazzi sulla spiaggia mentre il ritmo del contrabbasso si frange sulle onde”. (http://lucianorossetti.it/luciano-rossetti/)
Gli appuntamenti di Oblomov sono tutti ad ingresso gratuito e non è necessaria la prenotazione. In caso di maltempo l’inaugurazione delle mostre si terrà presso il Museo delle armi e della tradizione armiera mentre le interviste saranno rispettivamente al Cinema teatro di Inzino (7 giugno) e all’Auditorium San Filippo (18 giugno). Per informazioni: 030.5782392 (biblioteca) – prestiti@bibliotecagardonevaltrompia.it o segui la Biblioteca sui social.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.