Quantcast

“Il sentiero. Legno, pietra, acqua e poi ferro”, nella sede di AaB

Più informazioni su

(red.) Mercoledì 10 novembre alle ore 18, nella sede di vicolo delle Stelle 4, per la prima volta viene presentato a Brescia il libro di Claudio Gasparotti “Il sentiero. Legno, pietra, acqua e poi ferro” (La Quadra, pagine 180).
Laureato in Architettura a Venezia, Gasparotti esercita la libera professione con lo studio Aura. Ha redatto piani urbanistici, piani del paesaggio con particolare interesse per l’ambiente e la sostenibilità. In età giovanile con due amici ha redatto il primo progetto di “Parco dell’Adamello” per la commissione Pro Natura Alpina del CAI, progetto successivamente divenuto Legge Regionale. In architettura per scelta e occasioni ha svolto prevalentemente lavori da “innesto” sul “costruito”, restaurando, ristrutturando, ampliando edifici esistenti. Per l’Università della montagna di Edolo cura il ciclo di incontri “Racconta la montagna”.

 “Il sentiero” è la sua prima esperienza di scrittura. Raccoglie tanti pensieri nati nel corso delle mille camminate sugli amati percorsi di montagna ed è l’occasione per riflettere sul rapporto fra uomo e natura, sul paesaggio, sui segni del tempo.

Claudio Gasparotti sarà intervistato da Massimo Tedeschi.

Il prossimo incontro sarà mercoledì 17 novembre per un altro debutto bresciano, stavolta per il libro di Virtus Zallot “Sulle teste nel Medioevo. Storie e immagini di capelli” (Il Mulino).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.