Quantcast

Nuovo logo per il Moca: vince Marco Gabanelli, studente della SantaGiulia

(red.) Il progetto di identità visiva vincitore del “Concorso di idee” finalizzato alla realizzazione ed acquisizione di una proposta progettuale concernente la realizzazione di un logo per la promozione di “MO.CA – centro per le nuove culture” e indetto da Brescia Infrastrutture S.r.l, è stato presentato dal Sig. Marco Gabanelli, studente di grafica dell’Accademia di Belle Arti “SantaGiulia” di Brescia.
La partecipazione anonima al concorso, aperta a tutti i cittadini italiani, cittadini della UE e stranieri regolarmente residenti in Italia aventi maggiore età al momento della consegna della domanda e in possesso dei requisiti di ordine generale previsti dall’art. 80 del D. Lgs. 50/2016 e ss.mm.ii., ha portato alla valutazione di 196 proposte presentate sia da singoli che da gruppi.

Tale progetto di identità visiva è stato indetto da Brescia Infrastrutture S.r.l. al fine di promuovere le attività culturali e contemporanee del centro, ospitato in un immobile settecentesco tutelato dalla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Bergamo e Brescia. L’obiettivo di Brescia Infrastrutture S.r.l. è di ottimizzare e potenziare la comunicazione e l’immagine, soprattutto ai fini della comunicazione ed alla partecipazione attiva nei processi evolutivi della città. Il marchio/logotipo vincitore del “Concorso di idee” dovrà poter diventare un “sigillo di qualità” di eventi, prodotti e servizi per le azioni di promozione del centro culturale, contribuendo alla visibilità e attrattiva del territorio. La comunicazione che si intende perseguire ha come destinatari l’intera cittadinanza e tutti i soggetti che si confrontano con lo stesso Comune e il centro.

Per l’avvocato Mara Bergomi, consigliere di amministrazione di Brescia Infrastrutture: “Il progetto che viene presentato oggi è il risultato di un concorso di idee che Brescia Infrastrutture ha promosso, d’intesa con il Comitato MO.CA, al fine di poter dotare il centro culturale di un logo riconoscibile e utilizzabile per la promozione di Palazzo Martinengo Colleoni, sia dal punto di vista architettonico-culturale che dell’offerta innovativa in esso presente. Obiettivo perseguito era quello di valorizzare il processo innovativo, evolutivo, comunitario e di apertura verso l’esterno che ha caratterizzato il Palazzo a seguito della definizione dell’Accordo di valorizzazione di MO.CA – centro per le nuove culture che ha coinvolto, tra gli altri, Fondazione ASM, BSI e le associazioni di categoria.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.