Quantcast

Giornate europee del patrimonio, gli eventi ad Ome

(red.) Il 25 e 26 settembre 2021 ritornano in più di 50 Paesi le Giornate Europee del Patrimonio (GEP), iniziativa del Consiglio d’Europa in collaborazione con l’Unione Europea.

Il titolo di questa edizione è “Patrimonio culturale: TUTTI inclusi!”. La tematica di quest’anno vuole essere una riflessione sulla partecipazione al patrimonio culturale estesa a tutti i cittadini, comprendendo ogni fascia d’età, gruppi etnici, minoranze e persone diversamente abili presenti sul territorio.

Per l’edizione 2021, la rappresentanza italiana del Consiglio d’Europa con sede a Venezia, coordinerà l’organizzazione di quasi 90 iniziative in 19 regioni italiane, di cui 8 avranno luogo in Lombardia. Questo risultato è stato possibile grazie al partenariato con il Ministero della Cultura (MiC), la Federazione italiana delle associazioni e Club per UNESCO, WIGWAM Italia, gli Ecomusei regionali e una nuova collaborazione con l’Istituto Italiano dei Castelli che ha deciso di celebrare le Giornate Nazionali dei Castelli all’interno delle GEP.

Un gran numero di associazioni ha raccolto l’invito a partecipare formulato dalla direttrice Luisella Pavan-Woolfe, proponendo in particolare delle passeggiate patrimoniali. A detta della Direttrice “Diversa dalla ben nota visita guidata, la passeggiata patrimoniale promuove l’interazione dei cittadini con il patrimonio culturale. Attraverso le esperienze degli abitanti si svelano le straordinarie ricchezze artistiche e naturalistiche dei nostri territori: dall’archeologia industriale all’architettura degli ultimi secoli, dalla laguna ai fiumi”.

Il coordinamento delle Passeggiate Patrimoniali fa parte di una serie mirata di
iniziative messe in atto dall’Ufficio di Venezia per promuovere la conoscenza e la adesione alla Convenzione quadro del Consiglio d’Europa sul valore del patrimonio culturale per la società (Convenzione di Faro), ratificata dall’Italia nel settembre 2020.

Ome (Brescia) si presenta all’appuntamento annuale con due giornate ricche di eventi: sabato 25 settembre l’associazione Orti Botanici e l’Accademia Musicale in collaborazione con il Comune di Ome e il patrocinio della Comunità Montata di Valle Trompia, intendono organizzare un pomeriggio di eventi per festeggiare il venticinquesimo della creazione degli Orti Botanici di Ome. Gli eventi si svolgeranno nell’Orto Botanico delle Conifere, luogo suggestivo nella valle del Fus di Ome (Brescia) che si raggiunge con una piacevole passeggiata di 15 minuti. L’evento si aprirà con un concerto al tramonto grazie al quale il visitatore si potrà immergere nell’atmosfera magica di questo luogo, in cui natura ed arte si fonderanno in un’unica visione. Seguiranno delle installazioni luminose che metteranno in risalto alcune varietà botaniche, per l’occasione colorate attraverso suggestive proiezioni multimediali.

Domenica 26 settembre la Fondazione Pietro Malossi e l’Accademia Musicale di Ome in collaborazione con il Comune di Ome e il patrocinio della Comunità Montana di Valle Trompia, intendono organizzare un pomeriggio di eventi che si svolgeranno nel caratteristico e suggestivo Borgo del Maglio di Ome, sede del museo il Maglio Averoldi e della Casa Museo Pietro Malossi e che avranno per focus il tema dell’inclusività, declinata attraverso la proposta di un laboratorio sensoriale alla scoperta del patrimonio museale e di letture sonorizzate.

Nel percorso proposto verrà incluso il libricino “Il tesoro di Pietro. Scopriamo cosa nasconde la Casa Museo Pietro Malossi” che presenta approfondimenti in CAA (Comunicazione Aumentativa Alternativa) ed è stato realizzato in collaborazione con il CeDisMa – UCSC, grazie al finanziamento di Regione Lombardia. Le attività si concluderanno con un gioco collettivo in cui saranno coinvolti genitori e bambini.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.