Quantcast

il Centro Teatrale Bresciano ritorna dal vivo con The children

Più informazioni su

(red.) Dopo oltre un anno di chiusura delle sale teatrali, il Centro Teatrale Bresciano ritorna dal vivo, insieme agli artisti e al pubblico in sala.
“Riaprire, rincontrarsi, poter nuovamente condividere il buio della sala prima dell’alzata di sipario è una vera emozione. Non è trascorso un giorno, in questi mesi, senza che l’immaginazione andasse a questo momento. Il CTB l’ha preparato con cura, impegno, dedizione, senza smettere mai di allenarsi. Il palcoscenico è sempre stato vivo, gli artisti hanno potuto continuare il loro lavoro insieme ai collaboratori artistici e ai tecnici. La riflessione, l’esercizio e l’amore per l’arte teatrale sono stati custoditi con cura, sono stati alimentati perché questo giorno potesse essere liberatorio, un giorno di festa da condividere con gli spettatori”. Ed è con questi presupposti che il Centro Teatrale Bresciano è orgoglioso di annunciare la riapertura delle porte del Teatro Sociale di Brescia con un nuovo spettacolo di produzione CTB, The children.

Scritto dalla drammaturga Lucy Kirkwood, nella traduzione di Monica Capuani, lo spettacolo è diretto da Andrea Chiodi e vede l’interpretazione di Elisabetta Pozzi, sul palcoscenico con Giovanni Crippa e Francesca Ciocchetti.

La produzione CTB vedrà il debutto nazionale martedì 4 maggio al Teatro Sociale di Brescia (via Felice Cavallotti, 20) e sarà in scena fino a domenica 16 maggio 2021. Le scene sono di Alessandro Chiti, i costumi di Ilaria Ariemme, le luci di Cesare Agoni, Daniele D’Angelo ha curato le musiche.

Il testo racconta di Hazel e Robin, una coppia di ingegneri nucleari in pensione che vive in un cottage sulla costa della Gran Bretagna. Il mondo intorno a loro è sconvolto da un recente disastro, uno tsunami provocato da un incidente a una centrale nucleare della zona, dove un tempo entrambi hanno lavorato. Anche la vita domestica di Hazel e Robin, che pure si aggrappano disperatamente a brandelli di normalità, mostra i segni della catastrofe: l’elettricità è spesso assente, l’acqua non è potabile, il rischio di contaminazione radioattiva è costante…

Un giorno i coniugi ricevono l’inattesa visita di una loro vecchia amica e collega, Rose, che credevano morta. L’incontro con lei turba il fragile equilibrio familiare e rivela modi assai diversi di vedere e vivere la vita, imponendo a Hazel e Robin scelte radicali.

Andrea Chiodi porta in scena in prima nazionale assoluta il pluripremiato testo dell’autrice britannica Lucy Kirkwood. Definito dalla critica come un testo che “afferra compulsivamente” (The Guardian), scritto dalla “drammaturga più gratificante della sua generazione” (The Independent), The children affronta tematiche urgenti come l’ambiente, l’equilibrio tra responsabilità individuale e collettiva, il cortocircuito relazionale tra le generazioni, il senso di ipoteca dell’uomo contemporaneo sul proprio futuro e quello del pianeta.

A dare voce e corpo a questo testo di straordinaria forza tre fuoriclasse della scena teatrale nazionale, Elisabetta Pozzi, Giovanni Crippa e Francesca Ciocchetti.

L’idea di portare in scena The children nasce dall’esperienza di Teatro Aperto la rassegna dedicata alla drammaturgia contemporanea del Centro Teatrale Bresciano nata nel 2018, con la direzione artistica di Elisabetta Pozzi. Un percorso alla scoperta e valorizzazione dei migliori testi di autori italiani e stranieri contemporanei, per conoscere temi e sviluppi della drammaturgia del nostro presente, di cui The children ha rappresentato un tassello importante: forte del successo della lettura scenica, il Centro Teatrale Bresciano sceglie ora di allestirlo compiutamente.

Per permettere al pubblico di far ritorno alla propria abitazione entro le ore 22 l’orario d’inizio delle recite serali è stabilito per le 19:30 (tranne il lunedì, giorno di riposo); è confermato invece l’orario delle 15:30 per le recite domenicali.

L’accesso al teatro è disciplinato dai protocolli in sicurezza in vigore. Si informa che il Centro Teatrale Bresciano si avvale della tecnologia Silver Barrier per la sanificazione di tutti i locali del Teatro Sociale, così da garantire il massimo livello di igiene e sicurezza per personale e pubblico. Lo spettacolo ha la durata di 90 minuti senza intervallo.

 

Biglietti
Intero
platea 27 €
galleria centrale 19 €
galleria laterale 13 €
ridotto gruppi*
platea 25 €
galleria centrale 18 €
galleria laterale 12,50 €
ridotto speciale**
platea 20 €
galleria centrale 15 €
galleria laterale 12€

Acquisto presso
Teatro Sociale
Via Felice Cavallotti, 20 – Brescia
Tel. 030 2808600 – mail biglietteria@centroteatralebresciano.it
orario botteghino: a partire dal 4 maggio 2021
da martedì a venerdì 10.00-13.00 e 16.00-19.00
sabato 15.00-18.00
domenica 15:30-18:00 (solo nei giorni di spettacolo)
60 minuti prima dell’inizio di ogni spettacolo saranno in vendita esclusivamente i biglietti per la serata stessa

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.