Morto a 101 anni Lawrence Ferlinghetti, lo piange anche Brescia

Ultimo esponente della Beat Generation, a San Francisco aveva aperto la casa editrice "City Lights Books".

(red.) Anche Brescia piange Lawrence Ferlinghetti, il poeta icona e ultimo testimone della Beat Generation morto ieri, martedì 23 febbraio, a 101 anni a San Francisco, negli Stati Uniti, a causa di complicazioni di una malattia polmonare.

Poeta, editore e artista, Ferlinghetti aveva radici bresciane. Infatti, la sua famiglia era originaria di Bovegno per poi trasferirsi a Gussago. Proprio a San Francisco aveva aperto la casa editrice “City Lights Books”. Attraverso la casa editrice aveva pubblicato “Howl and other poems” di Allen Ginsberg incassando un arresto e un processo per pubblicazione oscena. Processo nel quale venne poi assolto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.