Filosofi lungo l’Oglio, Luigi Croce venerdì a Ospitaletto

(red.) Proseguono gli incontri del festival Filosofi lungo l’Oglio. Prossimo appuntamento il 23 ottobre con Luigi Croce che a Ospitaletto (Bs) chiuderà la settimana.
Luigi Croce, medico specialista in Psichiatria e Psicoterapia, alle 20.30 di venerdì 23 interverrà su un argomento di grande attualità che partirà dalla sua attenzione verso le disabilità intellettive, l’autismo e la psicopatologia.

Umanità fragile: quando la marginalità è al centro è il tema del suo intervento che affronterà il discorso dell’inclusione sociale dinanzi al tema delle disabilità e della conseguente qualità di vita. A partire dagli anni ’80 il concetto di qualità di vita è stato indagato, in relazione alle persone con disabilità intellettiva, sia dal punto di vista della sua importanza per la vita delle stesse, sia come costrutto utile a guidare lo sviluppo di politiche, pratiche e servizi per loro e per le loro famiglie. Grazie a questo nuovo interesse, una serie di ricerche ha consentito di descrivere ed esplorare il tema e i problemi ad esso correlati.  Al tempo stesso, si è costituito un movimento per l’affermazione del modello di disabilità basato sui diritti umani, che ribadisce la centralità dei diritti delle persone con disabilità, la qualità di vita è stata identificata come argomento chiave sul quale concentrare l’attenzione.

Di questo e altro parlerà Luigi Croce, professore di Neuropsichiatria Infantile presso l’Università Cattolica di Milano, già presidente del Comitato Scientifico di ANFFAS Nazionale. Autore e inventore dell’approccio delle Matrici Ecologiche alla Disabilità. Consulente scientifico relativamente allo sviluppo di servizi per la Disabilità e la Psichiatria in età infantile e adulta presso Enti Pubblici e Privati. Membro effettivo dell’American Association on Intellectual and Developmental Disabilities. Nel giugno 2011 gli è stato conferito il Premio Internazionale nel campo della Disabilità Intellettive ed Evolutive promosso dall’ American Association on Intellectual and Developmental Disabilities. È infine autore di diverse pubblicazioni, ultima in ordine di tempo Strumenti verso l’inclusione sociale: il disegno sperimentale della Ricerca, in Progettare Qualità di Vita, Report conclusivo e risultati progetto di Ricerca “Strumenti verso l’inclusione sociale, matrici ecologiche e Progetto Individuale di Vita per Adulti con Disabilità Intellettive e/o Evolutive” (con M. Lombardi), ANFFAS Nazionale, Roma 2015.

 

L’intervento previsto il 22 ottobre con la filosofa e direttrice del festival Francesca Nodari, dal titolo evocativo Inutilità dell’umano, è stato inaspettatamente annullato dal Comune di Soncino (Cr) e sarà recuperato il 28 ottobre a Roncadelle (Bs).

L’incontro previsto con Vittorio Lingiardi non potrà tenersi per indisponibilità del relatore ad intervenire. Si precisa inoltre che il Festival si svolgerà regolarmente, in quanto evento a carattere nazionale e internazionale, seguendo rigorosamente le norme anti-covid come previsto dal DCPM del 18 ottobre.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.