Piccola festa popolare: tre giorni di incontri al Bistrò

Più informazioni su

Si tiene dal 10 al 12 settembre al Bistrò di via Industriale 10 a Brescia la «Piccola festa Popolare». Piccola perché gli spazi non sono enormi e perché le regole di buon senso in tempo di Covid devono essere rispettate, ma festa perché occasione preziosa di incontro e socialità da una parte e di approfondimento dall’altra, grazie alle presentazioni di libri organizzate da Nuova Libreria Rinascita (che, in questo modo, e per tutto settembre, ritorna quindi con gli appuntamenti con l’autore).
Tutte le sere, e non potrebbe essere altrimenti, ci sarà anche la cucina giusta del Bistrò Popolare, con tanto di ricette ispirate ad Agromania, il progetto di agricoltura sociale della cooperativa La Rete.
La tre giorni – giunta alla sesta edizione – è promossa dalle cooperative sociali La Rete, Colibrì, Zeroventi, La Vela, Il Calabrone e ArticoloUno.
Giovedì 10 settembre (ore 18) verrà presentato il libro «Sopravvivere a scuola» dell’ex provveditore agli studi di Brescia Mario Maviglia. A dialogare con l’autore, a pochi giorni dall’avvio del nuovo anno scolastico, sarà l’attuale dirigente dell’Ufficio scolastico territoriale Giuseppe Bonelli.
Alle ore 21,30 ci sarà invece «Altrove – Dall’Africa al Brasile, da Cuba al Mediterraneo, un dialogo musicale tra storie e geografie lontane» con Dudu Kwateh (voce, liuto africano, percussioni) e Marco Tiraboschi (chitarra, liuto arabo).
Venerdì 11 (ore 18) si parlerà di disuguaglianze prendendo spunto dal libro «Più giusto. Cattolici e nuove sfide sociali» (Morcelliana) del presidente nazionale delle Acli Roberto Rossini. Con l’autore, a ragionare di disuguaglianze e nuove sfide, ci saranno Domenico Bizzarro (presidente Coop. sociale La Rete) e Alessandro Augelli (presidente Coop. sociale Il Calabrone).
Per le presentazioni è vivamente consigliata la prenotazione su eventbride.
Sabato 12 settembre, per tutta la serata spazio ad «Agromania, che passione», i prodotti e il progetto di agricoltura sociale della Cooperativa La Rete.
Tutte le sere sarà in funzione la cucina giusta del Bistrò popolare.
Domenica 13 settembre alle 11,30, in coda della festa si ragionerà del referendum istituzionale sul taglio del numero di parlamentari. Le ragioni del sì e del no ma soprattutto un’occasione per riflettere di populismo, riforme istituzionali, politica.
Tra gli ospiti il presidente del consiglio comunale Roberto Cammarata, il presidente della direzione regionale Pd Claudio Bragaglio, il presidente del Consiglio di quartiere del Violino Andrea Rolfi e il docente di Storia delle istituzioni e dei sistemi europei all’università di Bergamo Leonida Tedoldi. A seguire (intorno alle 13), per unire l’utile al dilettevole, pranzo sociale a 20 euro, tutto compreso.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.