La Strada Winter, si inizia il 22 novembre

La V edizione de La Strada Winter, come tradizione, coinvolge anche il centro storico di Brescia e alcuni spazi performativi della città.

(red.) Il Circuito CLAPS, ideatore de La Strada Festival che si tiene dal 2008 a giugno, nel tempo ha dato vita anche a La Strada e dintorni, distribuendo spettacoli nei mesi estivi in diversi comuni della provincia (Sabbio Chiese, Vestone, Ponte di Legno, Montecampione, Bedizzole, Rezzato).
Dal 2015, a questi eventi si aggiunge La Strada Winter, la versione invernale del festival, che intende coprire anche i mesi freddi con una rinnovata offerta culturale rivolta ai cittadini di Brescia e al territorio. L’obiettivo del Circuito CLAPS, in collaborazione con il Comune di Brescia, è fare in modo che la “festa” duri tutto l’anno e che gli abitanti (grandi, piccoli, ragazzi, famiglie) siano coinvolti nella fruizione di numerosi spettacoli dal vivo. Il pubblico ha risposto positivamente alle proposte: nelle precedenti edizioni, che si sono svolte con continuità nei quattro anni passati, sono state raggiunte diverse migliaia di spettatori.
Tutto è pronto per la V edizione, che avrà luogo dal 22 novembre al 22 dicembre 2019.

LA STRADA WINTER 2019

LOCATION
La V edizione de La Strada Winter, come tradizione, coinvolge il centro storico di Brescia e alcuni spazi performativi della città. Le location scelte per ospitare l’evento non sono solo all’aperto (piazze e strade, nel pomeriggio del primo dicembre), ma anche al chiuso, per permettere a tutti di fruire al meglio delle occasioni di spettacolo nei freddi mesi invernali. Per il 2019, le sale che ospiteranno l’iniziativa sono il Teatro Chiostro San Giovanni e lo Spazio Danzarte. Senza dimenticare la mostra dedicata a Pina Bausch, per la ricorrenza dei 10 anni della sua scomparsa, che sarà allestita presso lo Spazio Bunker intitolato a Vittorio Arrigoni.

NUMERI
6 date in 4 diversi fine settimana
10 spettacoli in 1 mese
4 discipline con performance per tutti: circo contemporaneo, danza, teatro e musica dal vivo
1 mostra fotografica
Più di 20 artisti in scena di diverse nazionalità

PROGRAMMA
La Strada Winter – V edizione si svolgerà dal 22 novembre al 22 dicembre 2019, con diverse performance di compagnie italiane e internazionali.

L’apertura sarà dal 22 al 24 novembre con un fine settimana ricco di appuntamenti ideati e organizzati da Circuito CLAPS e inseriti nella stagione Circuito Contemporaneo di Chronos3.

Venerdì 22 novembre alle ore 18.00 presso lo Spazio Bunker di Via Odorici si terrà l’inaugurazione della mostra fotografica Trittico Pina Bausch dedicata alla coreografa scomparsa nel 2009. Le immagini dei suoi celebri spettacoli Café Muller, Le Sacre du Printemps e Bamboo Blues sono di – giornalista, critico di danza e fotografo. La mostra rimarrà aperta fino al 30 novembre, ogni giorno dalle 17.00 alle 20.00, ingresso libero.
Alle ore 21.00 presso il Teatro Chiostro San Giovanni, la compagnia Artemis Danza diretta da Monica Casadei presenterà lo spettacolo Omaggio a Pina, una festa nella quale i danzatori vivono situazioni e dinamiche che celebrano l’umano e tutte le sue sfaccettature.
La serata sarà completata insieme a Giuseppe Distefano dal professor Alessandro Pontremoli, docente di Storia della danza e Presidente del Corso di Laurea in DAMS dell’Università di Torino, Presidente della Commissione consultiva per la danza del Ministero dei beni e delle attività culturali e del Turismo e autore di numerose pubblicazioni di settore.

Sabato 23 novembre, al Teatro Chiostro San Giovanni alle ore 21.00, andrà in scena un Pout-Pourri di scene che prendono spunto dall’estetica futurista pittorica, poetica e teatrale della compagnia Industria Scenica. La pièce parte da come si possa parlare di Futurismo oggi e si chiede se sia una solenne celebrazione di un’avanguardia storica o sia un riferimento a una rivoluzione estetica da cui partire per parlare dei giorni nostri.

Domenica 24 novembre la compagnia Cordata F.O.R. dedicherà ai più piccoli uno spettacolo di clownerie, acrobatica, equilibrismo e parole. Granelli vede un bambino costruire un enorme castello di sabbia, mentre si accorge della quantità di plastica nel mare e dell’inquinamento degli oceani. Una riflessione sul nostro pianeta e su come ognuno possa contribuire a salvarlo: al Teatro Chiostro San Giovanni, ore 16.00.

Domenica 1° dicembre si terranno alcuni spettacoli di circo contemporaneo in centro storico, all’aperto.
Cinque appuntamenti coinvolgenti, gratuiti e per tutti, tra le ore 15.00 e le 18.00:
Si parte da Piazza Vescovado alle 15.00. In AMAMI! Michele Fois, vestito a festa e con il suo baule di cianfrusaglie, intende trovare un’anima gemella e chiederà al pubblico di aiutarlo nel suo intento.
In CARTOON TOYLETE il clown El Niño del Retrete dall’Argentina regala momenti poetici con giocoleria ed equilibrismo, sugli aspetti tragicomici della quotidianità, in C.so Zanardelli alle 15.45.
In BEAT SOCKS di Stefano Locati/Freakclown, una cassa diventa spazio scenico, stereo, baule magico, teatro dei burattini, in C.so Palestro alle 16.45.

Nel RAFFAELLO CORTI SHOW un prestigiatore che si presenta impacciato si trasforma improvvisamente in un mago vero che sa stupire ed emozionare, in Piazzetta Pallata alle 17.15.
MAGO PER SVAGO racconta di un mago, del suo assistente e soprattutto del suo desiderio di conquistare la scena, con un gran finale in Piazza Loggia alle ore 18.00.
Sabato 14 dicembre in Sonata per tubi della compagnia Nando e Maila, i clown musicali fondono l’azione circense con la musica dal vivo, usando impensabili tubi di plastica! Il circo alimenterà la follia dei personaggi, in contrappunto con hula hoop sonanti e clave che diventano sax o diaboli sonori. Al Teatro Chiostro San Giovanni, ore 21.00.

Allo Spazio Danzarte una performance itinerante dal titolo Surprise, domenica 22 dicembre dalle ore 16.00, con la manipolazione di oggetti imprevedibili di Max Pederzoli della francese Cie Madame Rebiné e l’acrobatica aerea di Centopercento LAB.
Per finire, un brindisi natalizio!

CALENDARIO LA STRADA WINTER 2019
22 novembre
“Trittico Pina Bausch”
Mostra fotografica presso lo Spazio Bunker – Rifugio Vittorio Arrigoni, inaugurazione ore 18.00
“Omaggio a Pina” Artemis Danza (Italia)
Teatro Chiostro San Giovanni, ore 21.00
A completare la serata, conferenza con Alessandro Pontremoli e Giuseppe Distefano

23 novembre
“Pout pourri” Industria Scenica (Italia)
Teatro Chiostro San Giovanni, ore 21.00

24 novembre
“Granelli” Cordata F.O.R. (Italia)
Teatro Chiostro San Giovanni, ore 16.00

1 dicembre
• AMAMI!
Di e con Michele Fois (Italia)
Piazza Vescovado ore 15.00
• CARTOON TOYLETE
El Niño del Retrete (Argentina)
Corso Zanardelli, ore 15.45
• BEAT SOCKS
Stefano Locati / Freakclown (Italia)
Corso Palestro, ore 16.45

• RAFFAELLO CORTI SHOW
Raffaello Corti (Italia)
Piazzetta Pallata, ore 17.15
• MAGO PER SVAGO
L’Abile Teatro (Italia)
Piazza Loggia, ore 18.00

14 dicembre
“Sonata per tubi” Nando&Maila (Italia)
Teatro Santa Giulia, ore 21.00

22 dicembre
“Surprise” Madame Rebiné (Francia)
Spazio Danzarte dalle ore 16.00
Performance itinerante con interventi di tessuti e cerchio aereo di Centopercento Lab
Brindisi

L’ORGANIZZAZIONE: IL CIRCUITO CLAPS

Il progetto La Strada Winter, accolto e sostenuto con entusiasmo dal Comune di Brescia, in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e Regione Lombardia, è a cura del Circuito CLAPS, soggetto di Rilevanza Culturale per Regione Lombardia, riconosciuto e sostenuto dal 2015 come unico Circuito Multidisciplinare Regionale dal MiBACT.
Il Circuito CLAPS, che organizza 600 spettacoli all’anno in tutta la Lombardia, ha sede a Brescia e dedica particolare attenzione al proprio territorio, con proposte culturali ideate e realizzate ad hoc in collaborazione con vari Comuni della Provincia.
Membro di reti nazionali e internazionali, il Circuito CLAPS dal 2018 dirige il Centro di Residenza Artistica per la Lombardia con il progetto IntercettAzioni e ospita artisti in creazione provenienti da tutto il mondo.

STAFF
Direzione Artistica: Luisa Cuttini, Mario Gumina
Coordinamento: Andrea Spagnoli, Ermanno Nardi
Project Manager: Mara Serina
Ufficio stampa: Emanuela Giovannelli
Comunicazione: Maurizio D’Egidio
Amministrazione: Cesare Benedetti
Segreteria: Roberta Gusmini
Stagista: Giulia Siroli

INFO E BIGLIETTI
Mostra fotografica allo Spazio Bunker – Rifugio Vittorio Arrigoni
Ingresso libero, fino al 30 novembre dalle 17.00 alle 20.00

Spettacoli al Teatro Chiostro San Giovanni
intero €10, ridotto €8 per under16 e over65
Riduzioni speciali per lo Spettacolo OMAGGIO A PINA
ridotto €6 per allievi delle scuole di danza del territorio
ridotto €5 per possessori di DANCE CARD*

*COS’E’ DANCE CARD
Omaggio a Pina è inserito in Dance Card, un nuovo progetto per la promozione della danza in tutta la Lombardia, ideato da una rete di organizzatori e professionisti del settori (tra cui Circuito CLAPS). Acquistando al Card presso la biglietteria del Teatro San Giovanni da un’ora prima dell’inizio, con un costo di soli 5€, si ha diritto a un biglietto scontato del 50% sul prezzo intero di molti spettacoli non solo a Brescia, ma in tutta la Regione, per tutta la stagione 2019/2020. È possibile consultare l’elenco delle date Dance Card sul sito www.dance-card.org e prenotare gli spettacoli di interesse.

Spettacolo itinerante Surprise allo Spazio Danzarte (incluso brindisi)
Biglietto unico €5

Spettacoli in centro storico
Gratuiti

Per informazioni, biglietti e Dance Card:
segreteria@claps.lombardia.it – www.claps.lombardia.it – tel. 030 8084751
Social: FB @claps_circuito – IG @circuitoclaps
FB @lastradafestival – IG @la_strada_festival

SCHEDE COMPLETE DEGLI APPUNTAMENTI
LA STRADA WINTER 2019

VENERDI’ 22 NOVEMBRE ORE 18.00
INAUGURAZIONE MOSTRA FOTOGRAFICA: TRITTICO PINA BAUSCH
SPAZIO BUNKER – RIFUGIO VITTORIO ARRIGONI, Via Odorici 11, Brescia

Il 30 giugno 2009, la scomparsa di Pina Bausch, genio indiscusso del ‘900, trovava la sua compagnia Wuppertal a Spoleto, per presentare al Festival dei Due Mondi la sua ultima creazione Bamboo Blues.
Gli scatti di Giuseppe Distefano – giornalista, critico di danza e fotografo, sono il racconto emozionato ed emozionante dell’atmosfera irripetibile di quella serata. Nella mostra sono presenti anche le fotografie dei due capolavori assoluti della grande artista, Café Muller e Le Sacre du Printemps.

Dalle ore 18.00: inaugurazione alla presenza dell’autore della mostra e del professor Alessandro Pontremoli – docente di Storia della danza e Presidente del Corso di Laurea in DAMS dell’Università di Torino, Presidente della Commissione consultiva per la Danza del MiBACT e autore di numerose pubblicazioni di settore.

La mostra rimarrà aperta fino al 30 novembre dalle 17.00 alle 20.00, ingresso libero.

VENERDI’ 22 NOVEMBRE ORE 21.00
OMAGGIO A PINA
TEATRO CHIOSTRO SAN GIOVANNI, Contrada San Giovanni, Brescia

Ideazione, coreografia e regia Monica Casadei
Creato e interpretato da Compagnia Artemis Danza (Italia)

Nell’opera di Pina Bausch, il corpo incontrava la danza, la musica, il canto e la recitazione, permettendo a questi elementi di dare vita a partiture dall’inconfondibile cifra stilistica. Grazie all’analisi dei sentimenti e delle emozioni umane, ogni creazione si colorava di tinte e atmosfere diverse.

Per il decennale della scomparsa dell’artista, Monica Casadei dà vita a un omaggio personale a Pina, un dialogo dove il suo segno coreografico incontra la poetica della madre del Tanztheater. Una grande festa, nella quale i danzatori vivono situazioni e dinamiche che celebrano l’umano e le sue sfaccettature.

La serata sarà completata da una conferenza condotta dal professor Alessandro Pontremoli, con l’intervento di Giuseppe Distefano.

SABATO 23 NOVEMBRE ORE 21.00
POUT-POURRI
TEATRO CHIOSTRO SAN GIOVANNI, Contrada San Giovanni, Brescia
In collaborazione con Circuito Contemporaneo organizzato da
Chronos3 e Centopercento Teatro

Di Serena Facchini, Ermanno Nardi, Francesco Angelo Ogliari
Con Serena Facchini, Ermanno Nardi, Daniele Pennati e con Elena Perretti
Contributi video Roberto Polimeno
Costumi Elisa Bartoli
Produzione Elea Teatro/Industria Scenica (Italia)
Con il sostegno di MiBACT

Parlare di Futurismo, ai giorni nostri: solenne celebrazione di un’avanguardia storica o riferimento ad una rivoluzione estetica da cui partire per trattare dell’oggi?
Come un pout-pourri è un cocktail apparentemente inutile di differenti frutti o fiori di diverse forme e colori, questo spettacolo vuole essere un miscuglio di gag comiche, tableaux vivant, linguaggio poetico, non-sense, fisicofollia: un pout-pourri di scene che prendono spunto dall’estetica futurista pittorica, poetica e teatrale.

Elea Teatro nasce a Brescia nel 2008 dall’incontro di alcuni allievi attori del corso Stars dell’Università Cattolica. Produce spettacoli e performance che indagano la contemporaneità e tematiche sociali strettamente legate all’oggi. Dal 2018 Elea Teatro/Industria Scenica è riconosciuta come compagnia ministeriale di teatro under35.

DOMENICA 24 NOVEMBRE ORE 16.00
GRANELLI
TEATRO CHIOSTRO SAN GIOVANNI, Contrada San Giovanni, Brescia
In collaborazione con Circuito Contemporaneo organizzato da
Chronos3 e Centopercento Teatro

Scrittura, drammaturgia e regia Alice Gaia Roma
Co-creatori e interpreti Giulio Lanzafame, Damiano Fumagalli
Musiche originali Francesca Musniki, Scenografie Elisabetta Maniga
Struttura Andrea Avoledo
Produzione Cordata F.O.R. (Italia)

Mentre costruisce il castello di sabbia più grande mai esistito, Martino ha a che fare con la plastica e l’inquinamento degli oceani… Comprende che ognuno è importante e unico, proprio come il più piccolo granello. Impara così ad affrontare le sue paure e mette alla prova le sue capacità.
Uno spettacolo rivolto ai bambini e alle famiglie, che induce alla riflessione sul nostro pianeta utilizzando alcuni elementi tipici del circo contemporaneo: corda molle, bicicletta acrobatica, giocoleria e manipolazione di oggetti, acrobatica al suolo, equilibrismi, clownerie.

Cordata F.O.R. è costituita da tre compagnie di circo contemporaneo e sostenuta dal MiBACT: Fabbrica C, OnArts e RasOTerrA. Cordata F.O.R. è una piattaforma in cui gli artisti possono incontrarsi e crescere insieme.

DOMENICA 1 DICEMBRE ORE 15.00
AMAMI!
Piazza Vescovado, Brescia

Di e con McFois (Italia)

Amelio Pelò pensa di avere un fascino ammaliante. Ma è un uomo solo e così, vestito a festa, spera di trovare l’anima gemella. I risultati delle sue tecniche di corteggiamento sono stupefacenti, esilaranti, commoventi… o patetici.

Uno spettacolo comico interattivo che mischia un’insolita manipolazione di cappelli al balletto ruvido, la giocoleria giroscopica a ironici striptease, emozionanti trucchi a incredibili equilibri di forza.

Michele Fois è un clown italiano. Ha studiato giocoleria e teatro fisico alla Scuola Cirko Vertigo di Torino e in tutta Europa, con diversi maestri: Pierre Byland, Leo Bassi, Django Edwards, Sue Morrison e Avner Eisenberg. Si è esibito in tutto il mondo e ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti internazionali.

DOMENICA 1 DICEMBRE ORE 15.45
CARTOON TOYLETE
Corso Zanardelli, Brescia

El Niño del Retrete (Argentina)

Uno spettacolo di clownerie poetico e delicato che, attraverso la manipolazione di oggetti, la giocoleria e l’equilibrismo attira l’attenzione del pubblico su aspetti tragicomici della quotidianità con un umorismo elegante e spiazzante.

El Niño del Retrete è un clown contemporaneo interpretato da un personaggio geniale, che crea una performance unica e ricca di acrobazie, musica, risate. Utilizza un linguaggio universale, adatto a tutti e lascia che il bambino che è in lui si esprima, invitando gli spettatori a entrare nel suo universo umoristico.

Cartoon Toylete è stato rappresentato in tutto il mondo e in importanti festival internazionali e ha vinto vari premi.

DOMENICA 1 DICEMBRE ORE 16.45
BEAT SOCKS
Corso Palestro, Brescia

Di e con Stefano Locati/Freakclown (Italia)

In Beat Socks l’attore resta in mutande! Non ci sono filtri, solo tanto imbarazzo. Uno spettacolo nello spettacolo, dove i pupazzi cantano e ballano le più famose canzoni internazionali, dove sotto gli occhi increduli dello spettatore si creano quinte, uscite laterali e un vero e proprio palcoscenico… nello spazio di 90 centimetri! Tutto si svolge sopra una cassa, che diventa spazio scenico, stereo, baule magico, teatro dei burattini. Fino al gran finale: il concerto di Wimbledon con Freddie Mercury!

Dopo aver prodotto vari spettacoli tra palco e strada nel 2015 i Freakclown fanno parte del cast dello spettacolo Allavita! del Cirque du Soleil.

DOMENICA 1 DICEMBRE ORE 17.15
RAFFAELLO CORTI SHOW
Piazzetta Pallata, Brescia

Di e con Raffaello Corti (Italia)

Raffaello Corti, in arte “Faccestamagia”, incarna il ruolo dissacrante dell’anti-prestigiatore: appare impacciato, estraniato e comico, coinvolgendo il pubblico con le sue gag e le sue battute.

Sotto l’apparenza però si cela un vero mago e così si giunge al ribaltamento della narrazione.
Ed ecco che la magia emerge, stupisce ed emoziona.

Dopo anni passati a sperimentare gag e numeri con esibizioni live in strada e nei principali laboratori teatrali comici di Roma, Raffaello Corti nel 2018 vince l’Ariston Comic selfie e raggiunge la finale nel programma televisivo “Tu si que vales”. Fa attualmente parte del cast di Colorado e nel 2019 vince il Festival del Cabaret Emergente di Modena e il Premio Takimiri al Festival Clown&Clown.

DOMENICA 1 DICEMBRE ORE 18.00
MAGO PER SVAGO
Piazza Loggia, Brescia

Di e con Simon Luca Barboni e Mirco Bruzzesi
Produzione L’Abile Teatro (Italia)

Concepito come uno spettacolo muto, è in effetti tutt’altro che silenzioso.
Mago per Svago si rivela al pubblico con ritmo e musiche trascinanti lungo tutta la storia.

Racconta di un mago e del suo spettacolo, ma soprattutto, racconta di un assistente e del suo desiderio di conquistare la scena. La classica magia viene riproposta in una forma inedita: una parodia di se stessa. L’assistente e la sua volontà di ricalcare il “grande mago”, gli imprevisti, gli errori, fino ad un epilogo che ribalta l’intera scena e commuove lo spettatore.

Simon Luca Barboni e Mirco Bruzzesi studiano giocoleria, teatro e mimo, per poi dedicarsi alla magia con laboratori in tutto il mondo. Nel 2018 Mago per Svago vince diversi premi, tra cui il Takimiri del Festival Clown&Clown.

SABATO 14 DICEMBRE ORE 21.00
SONATA PER TUBI
TEATRO CHIOSTRO SAN GIOVANNI, Contrada San Giovanni, Brescia
In collaborazione con Circuito Contemporaneo organizzato da
Chronos3 e Centopercento Teatro

Di e con Ferdinando D’Andria e Maila Sparapani
Aiuto alla creazione Marta Dalla Via, Federico Cibin
Supporto tecnico e organizzativo Federico Cibin
Scenografie Ferdinando D’Andria
Produzione Nando&Maila (Italia)

I musicisti suonano noti brani del repertorio classico, con semplici tubi di plastica. Il circo alimenta la follia dei personaggi in contrappunto con hula hoop sonanti, clave che diventano sax e diaboli sonori. Sonata per Tubi ricerca le possibilità musicali di alcuni attrezzi di circo che, attraverso delle modifiche e l’uso della tecnologia, diventano strumenti musicali a tutti gli effetti.

Attori, musicisti e artisti di circo, Nando e Maila sono tra i primi a fondare una compagnia di Circo Contemporaneo che sperimenta la commistione dei linguaggi. La compagnia produce spettacoli, gestisce una scuola di arti circensi a Ozzano (BO) e organizza festival e rassegne.

SABATO 22 DICEMBRE DALLE ORE 16.00
SURPRISE
Spazio Danzarte, Villaggio Ferrari 25, Brescia

Di e con Max Pederzoli
Compagnia Madame Rebiné (Italia/Francia)
Sguardo esterno Mario Gumina

Nella sua incredibile nuova creazione, Max della compagnia italo-francese Madame Rebiné intratterrà il pubblico con la manipolazione di oggetti. Il protagonista vive in un mondo in cui nulla è come appare, con oggetti che prendono vita e si ribellano, dove non si sa come reagire. Dopo lo sgomento, l’incredulità e il dubbio, l’unica cosa che rimane è la sorpresa…

La performance itinerante vede anche interventi di cerchio e tessuto aereo proposti da Silvia e Chiara Caprioli di Centopercento LAB.

Gran finale: il brindisi natalizio!

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.