Quantcast

Filmfestival del Garda: Carlo Lucarelli padrino

Il giallista Carlo Lucarelli padrino e ospite d'onore della XI edizione del Filmfestival del Garda, in programma dal 27/5 al 3/6 tra lago di Garda, Valsabbia e Brescia.

Più informazioni su

    (red.) Atteso appuntamento nel panorama dei festival cinematografici, dalla vocazione itinerante tra luoghi suggestivi e inaspettati, dove mancano le sale ma non il cinema, il Filmfestival del Garda quest’anno avrà come padrino Carlo Lucarelli. Il giallista, regista e sceneggiatore sarà anche l’ospite di onore della XI edizione che si terrà da domenica 27 maggio a domenica 3 giugno in cinque comuni tra il Benaco occidentale, la Valsabbia e Brescia.

    “Lo scorso anno – dice Veronica Maffizzoli, direttrice artistica della manifestazione – si è chiuso con una straordinaria affluenza di pubblico che ha richiesto proiezione aggiuntive e per l’undicesima edizione partiamo subito con la grande soddisfazione per il coinvolgimento di Lucarelli. Il Filmfestival del Garda è da sempre attento alle nuove tendenze e ai talenti cinematografici nazionali e internazionali e al padrino dell’evento sarà dedicata “Carta bianca a Carlo Lucarelli – Intrighi italiani”, una nuova sezione con una rosa di titoli appositamente scelti dall’autore per il programma della XI edizione per il pubblico e i ragazzi delle scuole secondarie. Inoltre, Lucarelli sarà fisicamente presente al Festival durante una serata speciale in occasione della quale presenterà uno dei film della sua Carta bianca e incontrerà il pubblico”.
     
    Resta confermata la sezione Concorso: verranno presentate 5 opere internazionali di giovani autori che ben rappresentano le tendenze cinematografiche e le tematiche sociali contemporanee; confermati anche la sezione Garda Ciak, il progetto Telepongo, le visioni guidate per gli istituti dell’infanzia, della primaria e della secondaria, l’appuntamento dedicato agli studenti delle università, così come gli incontri con gli autori, i laboratori per i piccoli spettatori e numerosi eventi speciali. Novità di questa edizione, le proiezioni per gli ospiti delle RSA (Residenze sanitarie assistenziali) del territorio, all’interno delle quali il Festival porterà visioni accompagnate dal personale specializzato.

    Più informazioni su

    Commenti

    L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.