Quantcast

Lunedì del Sancarlino, si parla di “Cibi in pianura”

Nel teatro di via Matteotti a Brescia, il 2 dicembre si parlerà della cultura del consumo con la docente Emanuela Scalpellini.

(red.) Nuovo appuntamento con  “I lunedì del Sancarlino”, l’iniziativa promossa dall’Assessorato Cultura e Turismo della Provincia di Brescia, quest’anno dedicata al tema La pianura bresciana – Viaggio in una civiltà di lavoro, di intraprendenza e di creatività.
La cura e il coordinamento della rassegna sono del professor Roberto Chiarini. L’incontro di lunedì 2 dicembre sarà dedicato alla “cultura del consumo”; ospite Emanuela Scarpellini, professore Ordinario di Storia Contemporanea all’Università degli Studi di Milano,  relatrice della conferenza dal titolo Cibi in pianura.
Mangiare in pianura ha significato per secoli adattarsi a una dieta con precise caratteristiche, parte integrante dello stile di vita rurale della campagne.
Se la povertà era l’elemento dominante del panorama contadino e l’aspirazione a un pranzo completo – come quello dei ricchi signori – era solo un miraggio, pure la tavola con tutti i suoi rituali svolgeva un ruolo centrale nella vita quotidiana. Con il tempo però questa dieta di pianura è mutata, seguendo i grandi cambiamenti socio-economici della seconda metà del Novecento; si è arricchita, è diventata più varia, risentendo anche delle influenze di altre regioni.
I cambiamenti tecnologici in cucina e nell’industria alimentare hanno aperto un nuovo scenario, così che negli ultimi cinquanta anni si è assistito a una vera rivoluzione nei modi di mangiare in pianura, che hanno mantenuto però un forte legame con le tradizioni.
L’ingresso a tutti gli incontri de “I lunedì del Sancarlino” (Teatro San Carlino – Corso Giacomo Matteotti 6/A, Brescia) è libero sino ad esaurimento dei posti disponibili

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.